Reteiblea

La protesta dei comunali di Ragusa

La protesta dei comunali di Ragusa
Ottobre 22
20:02 2020

Ci hanno inviato una nota i rappresentanti sindacali dei dipendenti del comune di Ragusa. Si tratta di una protesta accorata che fa riferimento al comportamento di un dirigente dello stesso ente colpevole di maltrattare tutti i suoi sottoposto. La cosa addirittura va avanti da 17 anni ma trattandosi di uno dei massimi vertici del Comune si stenta a trovare una soluzione che possa riportare la calma a Palazzo dell’Aquila. Nella nota non si fa esplicitamente il nome del dirigente ma è facile risalire alla sua identità. I dipendenti sono andati più volte in delegazione dal sindaco ma come è accaduto nel passato, con gli altri sindaci, forse perchè si tratta di persona competente per il suo lavoro, su questo non c’è dubbio, l’amministrazione preferisce nicchiare. Ma è un atteggiamento sbagliato quello di Cassì e assessori della sua giunta. Tutti sanno che ormai la misura è colma e si rischia davvero che si vada oltre ad uno scontro tra dirigente ed impiegato. E’ probabile che nel prossimo consiglio la questione venga posta all’attenzione del massimo consesso e a quel punto il sindaco dovrà prendere delle decisioni. Ecco la nota che riportiamo integralmente
Da diversi anni, circa 17, si è assistito, a fasi alterne, a comportamenti lesivi verso la “persona” del dipendente. Con risvolti, in taluni casi, di una certa gravità in cui è stato necessario l’intervento del 118 a causa di malori psicofisici derivati da azioni verbali, apici di ripetuti atteggiamenti, verbali e modali, lesivi verso la dignità, inviolabile, della persona. Il teatro di questo dramma, perpetuato dalle varie Amministrazioni che si sono succedute – sorde alla richiesta di aiuto dei dipendenti – è il Settore 1° – Affari Generali. Il dirigente fa ricorso a comportamenti e metodi del tutto nocivi per i dipendenti, a cui addossa, continuamente ed immotivatamente, deficit lavorativi di cui lui è il solo responsabile. Siamo in presenza di una persona che ha una concezione autocratica del potere e che non si preoccupa delle ripercussioni negative del suo comportamento. I dipendenti, si sentono frustrati e coglieranno la prima occasione per abbandonare il settore. Negatività comportamentali peculiari verso i dipendenti:
 Si sente sempre superiore per il semplice fatto di essere un dirigente. Crede, inoltre, che, poiché è il capo, ha il diritto di trattare gli altri come se non valessero nulla.

 Usa metodi intimidatori Non sa ascoltare né comunicare
 Una delle caratteristiche più evidenti è la sua difficoltà ad ascoltare gli altri. Una persona del genere crede che fare attenzione a ciò che dicono i dipendenti significhi dare loro un’importanza che non meritano. Ascoltare un subordinato equivale a ridurre il potere che si ha su di lui. Utilizza espressioni categoriche nell’intento di sottolineare che è lui ad avere l’ultima parola su tutto.
 Tende a sminuire ciò che dicono gli altri con l’indifferenza o rispondendo in modo irrispettoso. Non è capace di gestire i conflitti
 Il soggetto in questione vede la rabbia di buon occhio. Parte dal presupposto che il malumore e l’irritabilità siano segno di serietà e responsabilità nel lavoro. Interpreta questi atteggiamenti come un’espressione di impegno e rigorosità. Per questo, spesso da ordini in tono rabbioso e crede di poter risolvere un problema urlando. E’ assolutamente convinto di avere il diritto di “sgridare” i loro dipendenti.
 Genera un’atmosfera di tensione e repressione in ufficio, perché ritiene che sia il modo migliore di mantenere un buon ritmo di lavoro.
 Genera conflittualità tra le figure professionali (tra profili C e D) esercitando il pensiero dei antichi latini “dividi et impera”.
 Non tollera presenze o adesioni alle sigle sindacali, non appena si verifica tale condizione, prontamente sposta e de-mansiona il “malcapitato dipendente”, reo di avere cura dei diritti dei lavoratori. Di tutto ciò si sono fatto carico le Organizzazioni sindacali chiedendo all’Amministrazione interventi risolutivi,

Le Sigle Sindacali
CISL, UIL , CGIL, UGL, CSA, Diccap, Diccap Silpul

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles