Reteiblea

Metroferrovia Ragusa – Il sindaco riceve i tecnici Rfi

Metroferrovia Ragusa – Il sindaco riceve i tecnici Rfi
Settembre 24
20:222020
Nel pomeriggio di giovedì 24 settembre l’amministrazione ha ricevuto i tecnici di RFI, venuti da Roma e da Palermo per un importante confronto operativo circa la metropolitana di superficie e le opere di interconnessione con il resto della città. L’incontro è iniziato presso gli uffici del Comune per poi proseguire nei luoghi dove saranno ubicate le varie stazioni. A tal proposito è intervenuto il sindaco Peppe Cassì: “È stata completata la fase progettuale dell’infrastruttura del valore di circa 30 milioni di euro finanziati interamente dalla Regione, e una volta espletati i necessari ulteriori passaggi amministrativi e le procedure di gara, potranno prendere il via i lavori, già nel corso del 2021.
Ma c’è un’altra importante novità a riguardo: ieri abbiamo ricevuto nota della Segreteria Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri con cui ci è stata comunicata l’approvazione della nostra proposta di rimodulazione dei progetti da realizzare con i 18 milioni a valere sulla misura “Bando per le Periferie”.
Vi spiego meglio: anni fa l’idea era di realizzare la futura metropolitana di superficie con questi finanziamenti statali, che con il tempo si è capito essere però insufficienti. Per questo, una volta ottenuto dalla Regione la garanzia del finanziamento da 30 milioni e messo al sicuro l’opera, abbiamo chiesto e ora ottenuto che i 18 milioni possano servire per tutte le necessarie opere di connessione della metroferrovia alla città.
Le principali saranno:
– ascensori che permetteranno di spostarsi dal centro di Ragusa superiore a Ibla senza passare dalle scale, collegando Carmine a San Paolo;
– recupero parcheggi presso la stazione di Ibla, riqualificazione della via di collegamento con il borgo barocco e acquisto di navette elettriche per coprire il tragitto;
– sottopassi da Piazza Stazione allo Scalo Merci e collegamenti stradali e pedonali da questo a via Archimede e vico Cairoli;
– riqualificazione di tutto lo Scalo Merci come nodo di interscambio della mobilità e nuovo luogo di socialità;
– allargamento di via Colajanni e del suo marciapiede e riqualificazione del sottopasso e del muro di via Palma di Montechiaro;
– sottopasso di collegamento tra l’Ospedale e la stazione ferroviaria Cisternazzi.
Adesso abbiamo il compito di procedere con le relative procedure, ma resta il fatto che il lavoro progettuale e di reperimento delle risorse portato avanti in questi primi due anni continua a dare i suoi frutti.
Nei prossimi giorni vi comunicheremo altre novità a riguardo”.

About Author

Stefano Ferrera

Stefano Ferrera

Related Articles