Reteiblea

400 mila euro a sostegno di grandi eventi: la critica del M5S

400 mila euro a sostegno di grandi eventi: la critica del M5S
Luglio 02
15:10 2020

Martedì 30 giugno, in Consiglio Comunale, si è votato sui 400 mila euro da destinare al sostegno di grandi eventi e manifestazioni di vario genere. A questo proposito, non si è fatta attendere la replica del M5S: “Come si fa a far passare un punto del genere in un momento così delicato? Gridano vendetta i 400.000 euro che, inseriti per sostenere la voce grandi eventi e manifestazioni di vario genere, sono stati votati in Consiglio comunale dalla maggioranza (non tutta però) nel contesto dei fondi recuperati, una sorta di tesoretto, dalla tassa di soggiorno del 2018″. Così Sergio Firrincieli, capogruppo del Movimento Cinque Stelle al civico consesso di Ragusa. “Questo punto – prosegue Firrincieli – non era neppure passato dalla competente commissione, ma ce lo siamo ritrovati in aula, come emendamento, pronto per essere votato attraverso l’utilizzo della bieca forza dei numeri. Complessivamente, la manovra economica in questione ammonta a 840.000 euro. Di questi, 440.000 euro sono destinati al sostegno nei confronti delle imprese colpite dal Covid, mentre con la parte rimanente si è voluto dare libero sfogo al sostegno dell’effimero. Tale circostanza, in un altro momento, si sarebbe anche potuta comprendere, ma in un momento storico come quello che stiamo vivendo, con sempre più famiglie che hanno difficoltà a reperire sostentamenti adeguati, diventa davvero ingiustificabile. All’interno di questi 400.000 euro, ci sarebbero oltretutto 70mila euro da spendere per la realizzazione di manifesti. Si tratta di una circostanza che ci fa digrignare i denti e ci fa chiedere: che bisogno c’era di tutto ciò? Gli spettacoli che saranno finanziati con questa cifra sono sempre le solite manifestazioni che alimentano il programma ragusano dell’intrattenimento, tutte degnissime e meritevoli della massima considerazione, ma ribadiamo che non era il momento storico adatto per effettuare queste scelte”.

About Author

Stefano Ferrera

Stefano Ferrera

Related Articles