Reteiblea

La Ragusa che…verrebbe!

La Ragusa che…verrebbe!
Maggio 19
23:36 2020

Quando si parla di riprogettare il centro di Ragusa, la nostra redazione è sempre pronta a dare una mano. Nulla da togliere a Ibla, che è il cuore antico della città, ma è nella Ragusa superiore che vivono in moltissimi. Pensare ad un nuovo modo di intendere lo sviluppo futuro della nostra Ragusa ci trova sempre pronti a riportare le idee e a partecipare a qualunque impresa. Ecco la nota del PD sull’argomento.

Il gruppo consiliare del Pd di Ragusa plaude all’iniziativa promossa su Facebook da
alcuni cittadini di costruire un gruppo che si prefigge come obiettivo quello di
pianificare il centro storico superiore del domani. Ma di cosa si tratta? “Iniziamo subito, dicono i consiglieri del PD, ad unire idee e forze per dare al centro storico di Ragusa superiore il giusto
riconoscimento. Non un riappropriarsi di qualcosa andato perduto ma un costruire e
migliorare una condizione mai esistita prima in città. Non rivanghiamo i tempi andati,
gettiamo solide basi per fare cose mai viste prima”. Questi alcuni messaggi che
arrivano dal gruppo e che i consiglieri comunali del Pd si sentono di condividere.
“C’è chi dice – continua ancora Planning Ragusa Centro – che le cose più importanti
e impegnative ci sono già, basta fare dei semplici miglioramenti e collegarli per bene,
ne siamo convinti. Crediamo fermamente nella nuova visione di zona commerciale e
turistica, si tratta di salotto, cuore e anima di ogni città che si rispetti. Il centro di
Ragusa superiore potrà attrarre turisti e clienti tutti i giorni della settimana e anche la
domenica, cosa che in passato non è mai esistita. I residenti delle altre città della
provincia e delle province limitrofe, oltre ai turisti che vengono da fuori, potranno
avere il piacere di venire e di tornare a godere delle cose belle (giustamente collegate
e valorizzate) che questa città offre, tutti i giorni della settimana, tutto l’anno. L’asse
che dalla via Risorgimento arriva fino alla rotonda di via Roma con strade e piazze
limitrofe, unica zona pianeggiante della città, oggi è servita in maniera eccellente da 3
parcheggi multipiano, custodisce le opere d'arte, le strutture, i beni naturali più
importanti della città. La storia di Ragusa superiore è in questi luoghi. Via
Risorgimento, il teatro Duemila, la piazza Stazione, l’edificio adesso ex ospedale
Civile, piazza del Popolo, il monumento ai Caduti, viale Tenente Lena, l’ex cinema
La Licata, piazza Libertà, piazza Cappuccini, via Roma, la villa Margherita, la vallata
Santa Domenica (centralissimo polmone verde), i nostri tre ponti, la chiesa del Santissimo Salvatore, la cattedrale di San Giovanni, il palazzo della Prefettura, piazza Poste, la chiesa Ecce Homo, il teatro della Concordia, palazzo Zacco, la rotonda di via Roma, e tutti gli altri palazzi importanti che esistono in questa zona. Le
potenzialità sono riconosciute da tutti, si tratta forse di imparare ad amare di più
quello che abbiamo e di dare il giusto valore ad ogni cosa. Non vogliamo criticare
nessuno né lamentarci del passato o del presente, non accettiamo piagnistei e accuse a
chicchessia. Non ci lamentiamo, piuttosto agiamo, subito. Vogliamo pianificare il
futuro del cuore della nostra città, con lo spirito di cittadini desiderosi di vedere
crescere e migliorare le condizioni di vita di giovani e meno giovani, di creare nuove
e migliori condizioni economiche per la città”. “Crediamo che la prospettiva sia
molto interessante – concludono i consiglieri del PD – e che dalla stessa valga la pena
di muoversi per cercare di portare avanti dei percorsi concreti. Oggi nasce questo
gruppo di persone interessate che vogliono mettere in rilievo alcune idee,
confrontarsi, scambiare opinioni e valutare iniziative. Diremmo che si tratta di un
buon punto di partenza per cercare di cambiare, finalmente, i punti di vista a
vantaggio del nostro centro storico cittadino”.

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles