Reteiblea

Chissà come finisce sta storia

Chissà come finisce sta storia
Aprile 19
13:402020

Le immagini sono prese da internet ma ne abbiamo alcune che fanno riferimento a questa mattina a Ragusa

Il decreto del presidente della regione non è ancora in vigore che già i Ragusani si sentono liberi di andare. Approfittando della bella giornata dopo 5 settimane e passa di clausura non vedevano l’ora di uscire e fare una bella scarpinata. Putroppo però non è il comportamento adeguato e ho davvero paura per quello che potrà accadere nei prossimi giorni. Un frequentatore di facebook, forse un po “cucco”, ha postato nei giorni scorzi un pensiero funesto dove si parla di situazione che diventerà drammativca nei prossimi gironi proprio per l’inosservanza, tipica questa degli italiani, di regole che come dice il proverbio hanno tutta una serie di inganni da proporre. Ringrazio la signora che ci ha scritto e per questo pubblichiamo il suo pensiero.

Carissimo Sig. Papa le scrivo in quanto ho molta fiducia in lei e nella sua professione. Sono una cittadina Ragusana residente in via Paestum e stamattina (visto il nuovo decreto del nostro Presidente Musumeci) vedere con i proprio occhi quello che sta accadendo mi irrita parecchio in quanto cittadina ottemperante e reclusa dentro da ben 45 giorni. Ci sono in giro troppe persone, tutti senza mascherine, gente con la bicicletta in tenuta ciclistica gruppi di persone e ripeto a dire TUTTI SENZA MASCHERINA. Ho fatto ben 2 segnalazioni alle forze dell ordine, hanno fatto il sopralluogo e non si sono nemmeno fermati. Cosi facendo, ognuno si fa gli affari propri compresa la legge che ci rappresenta.

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles