Reteiblea

Sospeso anche il referendum

Sospeso anche il referendum
Marzo 05
18:47 2020

Riportiamo dall’agenzia AGI

Il referendum sul taglio dei parlamentari previsto per il prossimo 29 marzo è stato sospeso sine die a causa dell’emergenza coronavirus. Lo ha comunicato in conferenza stampa, al termine del Consiglio dei Ministri, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte che, insieme al ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha annunciato inoltre un pacchetto di aiuti a famiglie e imprese da 7,5 miliardi.  “Abbiamo deciso di stanziare l’importo di 7,5 miliardi di euro a supporto delle famiglie e delle imprese che stanno affrontando l’emergenza coronavirus. Questa operazione ha bisogno dell’approvazione da parte del Parlamento” per lo scostamento di bilancio, ha spiegato Conte, “oggi in Cdm tutti i ministri hanno avuto una cartellina con le proposte di Fi, FdI e Lega sull’emergenza coronavirus. Resta la distinzione tra maggioranza e opposizione, ma chiediamo l’unità del Paese”. Con la Commissione Ue l’interlocuzione è “costante” e “non ci sarà distonia”, ha assicurato il presidente del Consiglio.

Sulla chiusura delle scuole, definita una “scelta non facile”, il Governo farà “un aggiornamento” prima del 15 marzo, data in cui le scuole e le università dovrebbero riaprire. “Cercheremo di evitare che si crei un clima di incertezza, quindi prima del termine torneremo a fare un aggiornamento. Non so dire ora cosa si deciderà”, afferma Conte.

“Lo scostamento è di 7,5 miliardi in termini di saldo netto, 6,35 miliardi in termini di indebitamento netto” per consentire di assumere le prime iniziative immediate per far fronte all’impatto sull’economia dell’epidemia, ha spiegato Gualtieri, “nessuno deve perdere il lavoro a causa del coronavirus”. “Ci sarà una misura per sostenere una moratoria dei crediti alle imprese da parte del sistema bancario”, ha proseguito, spiegando che “è già partita la lettera alla Ue che tecnicamente precede la relazione in Parlamento” con la richiesta di scostamento degli obiettivi di bilancio programmati.

“Siamo in costante contatto” con l’Unione europea e “non esiste alcun problema della sostenibilità di queste misure”, ha assicurato Gualtieri, “siamo consapevoli che la prima misura di sostegno all’economia è il contenimento del virus, questo richiede una grande collaborazione, ascolteremo tutti durante la preparazione del decreto e ci aspettiamo un sostegno molto largo in Parlamento, in uno spirito di unità per uscire più forti da questa sfida”.

“È del tutto evidente che l’impatto è significativo ed è negativo ma è del tutto impossibile quantificarlo perché confidiamo nell’azione di contenimento efficace e anche per questo siamo impegnati con il massimo rigore per applicare tutte le indicazioni della comunità scientifica e, a seconda di quella che sarà la durata, l’impatto sarà corrispettivo”, ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, “consideriamo adeguate queste risorse per dare una prima risposta concreta, rapida ed efficace alle esigenze di lavoratori, imprese e famiglie”. “Esistono ipotesi e valutazioni ma non intendiamo dare numeri che non abbiano fondamento perché la realtà è in movimento”, ha aggiunto.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles