Reteiblea

Cambio al vertice del Polo Museale di Ragusa.

Cambio al vertice del Polo Museale di Ragusa.
Marzo 02
23:46 2020

L’archeologo Giovanni Distefano è andato in pensione. Al suo posto,  con la carica di direttore del Polo Museale di Ragusa, è stato nominato, con decreto assessoriale del 28 febbraio, l’architetto Mimmo Buzzone . Si può dire che l’incarico per  Buzzone era particolarmente auspicato ed atteso visto che per molti anni lo stesso ha collaborato con Distefano nella gestione di importanti siti archeologici del territorio ibleo. Nel fare dunque gli auguri al neo direttore approfittiamo dell’occasione per parlare dell’amico Giovanni Distefano che chiude una carriera densa di riconoscimenti e soddisfazioni. Chi vi scrive ha condiviso con lui alcuni dei momenti più importanti della promozione culturale di questa città da quando, subito dopo la scoperta del Guerriero di Castiglione, abbiamo intuito quanto potesse essere servire quel reperto eccezionale  alla crescita di Ragusa. Il Guerriero infatti ha dato vita, nel 2002,  al “gemellaggio” con il prestigioso Museo Pergamon di Berlino, uno dei maggiori al mondo,  che ha permesso la realizzazione di mostre straordinarie sia a Ragusa che nella capitale tedesca:dallo stesso Guerriero e a i Bronzi di Camarina esposti  al  Pergamon  fino alle mostre degli Argenti di Paternò, dei Bronzi di Boscoreale e agli Elmi che hanno arricchito il panorama culturale ibleo. A questi eventi si devono aggiungere altre iniziative promozionali con la partecipazione ad diverse fiere turistiche fino alle esposizioni del Tesoro dei 6 Imperatori  a Monaco e a Copenaghen. Insomma una collaborazione ormai ventennale che è destinata a proseguire anche dopo la sua pensione. Infatti la Pro Loco di Ragusa ha voluto nominare il noto archeologo Socio Onorario  affidandogli il compito di curare tutto il settore culturale dell’associazione nonché l’ideazione e la realizzazione di eventi promozionali a scopo culturale. E’ ben poca cosa in confronto a quanto l’archeologo Distefano ha fatto per la nostra città ma siamo certi che Giovanni apprezzerà questo piccolo gesto, simbolico certamente, ma che da una ampia capacità di azione. Nei prossimi giorni sono previsti alcuni incontri tra il nuovo socio e il direttivo per mettere a punto una strategia finalizzata alla preparazione di alcuni appuntamenti già inseriti nel calendario nazionale dell’UNPLI (Unione delle Pro Loco d’Italia)

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles