Reteiblea

Mercoledì 15, sala convegni della Provincia, incontro su poteri agenti riscossione e difesa consumatori curato dall’Ass. Naz. Commercialisti

Mercoledì 15, sala convegni della Provincia, incontro su poteri agenti riscossione e difesa consumatori curato dall’Ass. Naz. Commercialisti
gennaio 13
14:32 2020

Secondo la legge italiana, l’agente della riscossione è il soggetto incaricato di effettuare l’attività di riscossione. I poteri strumentali alla ricerca di beni escutibili per la riscossione coattiva di imposte e tributi erariali si sono ampliati negli anni scorsi. Dall’1 gennaio 2017, infatti, il nuovo ente pubblico economico – Agenzia delle Entrate – Riscossione SpA – sottoposto alla vigilanza del Ministero dell’ Economia e delle  Finanze e che si è occupato della riscossione coattiva al posto di Equitalia, ha avuto accesso alle medesime banche dati e informazioni fino ad allora utilizzate, in forza di specifiche disposizioni di legge, dai funzionari degli Uffici finanziari esclusivamente per l’esercizio del potere di controllo e accertamento. Ne deriva l’evidente, particolare delicatezza della materia posta al centro del primo appuntamento formativo del 2020, promosso dall’Associazione Nazionale Commercialisti Ragusa. L’iniziativa è in programma mercoledì 15 gennaio, dalle 9 alle 13, nella Sala convegni del palazzo del Libero Consorzio Comunale, in viale del Fante, a Ragusa. Relatrice Rossella Acierno, dottore commercialista in Roma, esperta de “Il Sole 24 Ore”, che tratterà il tema “I poteri dell’agente della riscossione e la difesa dei contribuenti”. “Una questione molto delicata – sottolinea il presidente di Anc Ragusa Rosa Anna Paolino – e per questo motivo affidata alla cura di un’esperta che non ha bisogno di presentazioni e che i nostri associati ben conoscono visto , poiché ha già tenuto altri momenti formativi per conto della nostra associazione. Stiamo iniziando il nuovo anno con un incontro di approfondimento, che si annuncia ricco di spunti e di stimoli e che consentirà di chiarire eventuali zone d’ombra relative a una materia merita la massima attenzione, sia per i colleghi sia per la nostra attività professionale”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.