Reteiblea

Al Consultorio familiare di Ragusa 2 incontro su “Autopalpazione al seno, consigli su come eseguirla corerttamente”

Al Consultorio familiare di Ragusa 2 incontro su “Autopalpazione al seno, consigli su come eseguirla corerttamente”
Dicembre 05
09:01 2019

Tumore al seno, la chiave è la prevenzione. Al Consultorio familiare di Ragusa 2, viale delle Americhe, continuano gli incontri rivolti alle donne sull’importantissimo tema. Dopo la giornata sulla menopausa, l’equipe del consultorio, diretta dalla dott.ssa Nuccia Pace, ginecologa, si è occupata della prevenzione oncologica mammaria: leitmotiv dell’incontro, cui hanno partecipato molte donne “Autopalpazione al seno: alcuni consigli su come eseguirla correttamente”. Affrontate, in particolare, le tematiche della prevenzione del tumore alla mammella attraverso un corretto stile di vita, ricordando l’importanza degli screening oncologici e dei percorsi di cura attivi all’Asp Ragusa. Si è parlato di prevenzione primaria, fattori di rischio, diagnosi precoce, riabilitazione e terapia. L’autopalpazione al seno è uno strumento importantissimo da affidare alle mani delle donne, per riconoscere precocemente ogni variazione del proprio corpo e del proprio stato di salute, e accendere un campanello d’allarme qualora se ne riconosca la necessità. Uno dei principali obiettivi nell’impegno dei Consultori familiari è di propagandare e diffondere i mezzi di conoscenza contro i tumori. «La parola cancro – afferma la dott.ssa Pace – risuona assai dolorosamente e da troppo tempo si pronuncia quasi di nascosto, come si dovesse disconoscerla. Invece è tempo di parlarne chiaramente, perché chi cerca la verità può fondare la lotta sopra basi sicure. È doveroso, oltre che fondamentale, far conoscere alle donne tutti gli strumenti che possano contribuire al mantenimento della propria salute: l’autopalpazione al seno è un primo passo da porre alla base di una corretta informazione sanitaria. Ritengo che certe iniziative vadano sostenute, e il capitolo sulla prevenzione occupa un posto di primaria importanza tra gli obiettivi dell’Asp Ragusa. La prevenzione non ha età e tutti noi, a livello personale e ancor più a livello istituzionale –conclude – dobbiamo contribuire a diffondere la cultura degli screening oncologici». Presente all’incontro anche il dott. Giovanni Ragusa, direttore f.f. del Distretto Sanitario di Ragusa,  che ha portato il suo saluto e  ribadito come la prevenzione sia l’arma migliore per vincere il cancro.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles