Reteiblea

Affidare i servizi all’interno delle strutture scolastiche. assemblee a Vittoria e Ragusa. Assunzioni senza colloqui selettivi in dirittura d’arrivo.

Affidare i servizi all’interno delle strutture scolastiche. assemblee a Vittoria e Ragusa. Assunzioni senza colloqui selettivi in dirittura d’arrivo.
Ottobre 18
17:33 2019

L’obiettivo d’internalizzazione, sempre auspicato dalla CGIL, sembra essere vicino al raggiungimento anche se, dopo lo sciopero nazionale e la manifestazione del 15 ottobre rimane ancora il problema relativo al numero posti disponibili per le assunzioni. All’uopo mercoledì 16, nelle camere del lavoro di Ragusa e Vittoria, si sono svolte due assemblee sindacali per gli ex LSU e appalti storici organizzate da FILCAMS e FLC GIL Ragusa. Presenti lavoratori della provincia che, secondo gli accordi previsti col MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) dovrebbero essere assunti dal primo gennaio dal Ministero stesso. Per la parte sindacale presenti il Segretario Generale Regionale FLC CGIL Adriano Rizza, la coordinatrice regionale personale ATA Gabriella Pitino, i Segretari Generali Filcams e FLC provinciale Antonio Modica e Graziella Perticone e il Segretario Provinciale Confederale Salvatore Tavolino. In una nota a firma di Antonio Modica, segretario generale FILCAMS CGIL di Ragusa e di Graziella Perticone, segretaria generale FLC CGIL di Ragusa si legge: “In seguito all’incontro del 10 ottobre fra le OO.SS. e il Capo di Gabinetto del MIUR dott. Luigi Fiorentino e il Sottosegretario Miur Giuseppe De Cristofaro è emerso che l’assunzione avverrà entro i termini previsti senza alcun colloquio selettivo. Sarà comunque necessario un coinvolgimento del Ministero del Lavoro affinché le procedure d’internalizzazione avvengano nel miglior modo possibile senza interruzioni di periodi di contribuzioni e senza tagli del personale. Ai lavoratori è stato assicurato un corso di formazione per l’accompagnamento al nuovo ruolo in modo da far acquisire sicurezza e competenze necessarie per l’avvio del nuovo incarico. La CGIL continuerà a seguire la vertenza a livello nazionale e provinciale assicurando ai lavoratori il sostegno necessario.”

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles