Reteiblea

Cresce Marina e cresce il fabbisogno d’acqua. Ma chi ci pensa?

Cresce Marina e cresce il fabbisogno d’acqua. Ma chi ci pensa?
settembre 06
12:12 2019

Sui problemi idrici a Marina di Ragusa c’è stata, ieri, in consiglio comunale una discussione dopo l’intervento dell’Amministrazione. In particolare il consigliere 5stelle Firringieli in un comunicato odierno  ha detto:   “Faccio riferimento alle dichiarazioni dell’assessore ai Lavori pubblici, Gianni Giuffrida, che, assieme al sindaco, scopre di avere il potabilizzatore di Camemi pronto all’uso già da un anno e mezzo e che, in concomitanza con la recente crisi idrica verificatasi nella frazione, sarebbe stato provvidenziale se fosse stato attivato immediatamente dopo il collaudo in assoluta continuità con quanto portato avanti dalla precedente amministrazione. Possiamo mai pensare che sia vero e cioè che l’attuale amministrazione comunale, quando si è insediata, l’anno scorso, non ha portato a termine una revisione di tutti gli uffici, ottenendo dagli stessi le comunicazioni su che cosa funzionava e che cosa invece no?”.  “Ora, addirittura – continua Firrincieli – si parla della realizzazione di una nuova tubazione lunga 3 km poiché l’esistente sarebbe in pessime condizioni con grossissime perdite: in realtà, ci risulta tutt’altro. Ecco perché rispedisco al mittente le accuse di chi, tra l’altro, non si è accorto che a Marina sono stati consegnati nuovi  appartamenti, si sono realizzate e ampliate strutture ricettive, allargando a dismisura, dunque, il fabbisogno idrico per la frazione. Nessuno, Giuffrida in testa che è un tecnico, ha pensato, fatti questi presupposti, che prima occorreva potenziare l’adduzione alla rete residenziale mentre, probabilmente, aver reso indipendente la linea delle docce ha acuito la problematica? Sembra, davvero, che sulla questione idrica questa Giunta arranchi, continuando a commettere grossi errori uno dietro l’altro. L’esecutivo Cassì ha dato ancora una volta prova, con riferimento nello specifico a questa vicenda, di essere lontana dal comprendere come muoversi per risultare un’amministrazione comunale capace di dare risposte efficaci alla cittadinanza”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles