Reteiblea

25° edizione dei ragusani nel mondo

25° edizione dei ragusani nel mondo
Luglio 31
17:40 2019

Sarà la voce di Anna Tatangelo la ciliegina sulla torta di un
compleanno speciale. Venticinque anni di edizioni memorabili di una
manifestazione che ha fatto la storia di un’intera comunità. Sabato 3
agosto, alle ore 20.00, in Piazza Libertà, il Premio Ragusani nel Mondo
spegnerà venticinque candeline: un quarto di secolo, di storia, di
evoluzione della società segnato dalla manifestazione che omaggia
l’eccellenza iblea nel mondo. Tutto pronto per una serata, a ingresso libero,
dedicata al talento ragusano e allo spettacolo, presentata come sempre
dagli storici conduttori Salvo Falcone e Caterina Gurrieri. Sul palco, con
loro, il maestro Peppe Arezzo e la sua orchestra che firmeranno la colonna
sonora. Emozionati gli organizzatori, Franco Antoci, presidente
dell’Associazione Ragusani nel mondo, promotrice dell’evento, e il
direttore Sebastiano D’Angelo: tutti in fermento per regalare alla città di
Ragusa e alle migliaia di spettatori attesi un’edizione emozionante.
Attesa ovviamente per l’ospite d’eccezione, la bravissima Anna Tatangelo,
che delizierà il pubblico di Piazza Libertà con un concerto dedicato ai suoi
brani più famosi. Ma ovviamente i riflettori saranno puntati sui premiati
2019, menti eccelse apprezzate in tutto il mondo nei rispettivi ambiti di
competenza. Il premio sarà consegnato a Orazio Iacono, amministratore
delegato di Trenitalia; Adele Sulsenti, broker assicurativa lungo l’asse
Venezuela-Usa; Mario Messina, chirurgo pediatra luminare in Italia e con
una forte vocazione al volontariato nei paesi del terzo mondo; Jonathan
Cilia Faro, tenore in America. Come da tradizione, un premio anche a
un’azienda del territorio che quest’anno va alla Libretti srl, specializzata
nella produzione e commercializzazione di prodotti confezionati bio.

La serata regalerà divertenti momenti d’intrattenimento e testimonianze
toccanti, non solo da parte dei premiati che racconteranno le loro storie, ma
anche da parte dei tanti ospiti attesi che ripercorreranno la storia del
premio, come tutti i prefetti che si sono alternati nel venticinquennio, i
sindaci di Ragusa, i presidenti della Provincia e i vescovi della Diocesi. In
scaletta anche momenti dedicati alle istituzioni del capoluogo, in primis
l’Asp e la Sac, per le importanti testimonianze sulle principali tematiche
che segnano le rispettive autorità. La manifestazione gode del contributo
del Comune di Ragusa- Assessorato alla Cultura e di vari sponsor privati.
La serata è a ingresso libero.

About Author

Direttore

Direttore

Related Articles