Reteiblea

Presentato il Piano di Attivazione Locale del Fondo di Solidarietà per il Distretto Sociosanitario 44

Presentato il Piano di Attivazione Locale del Fondo di Solidarietà per il Distretto Sociosanitario 44
Giugno 13
12:33 2019

Si è svolta ieri mattina, presso il centro polifunzionale di via Napoleone Colajanni, la prima conferenza dei servizi del Distretto sociosanitario 44 durante la quale è stato presentato il Piano di Attivazione Locale relativo l’utilizzo della quota servizi annualità 2018 del Fondo Povertà. A rappresentare l’Amministrazione comunale di Ragusa il Consigliere Luca Rivillito, consulente del sindaco Cassì in materia di welfare.
“Per l’annualità 2018 – spiega Rivillito – il Distretto sociosanitario 44 dispone di circa 580mila euro i cui beneficiari sono coloro che usufruiscono delle misure nazionali di contrasto alla povertà, come il Reddito di inclusione (in alcuni casi ancora attivo) e il più recente Reddito di Cittadinanza. I fondi sono erogati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e per utilizzarli è stato necessario preparare un piano di programmazione, il PAL per l’appunto, che rispondesse a delle linee guida imposte dal Ministero stesso e già elaborate dalla Regione Siciliana. Si sta procedendo molto velocemente, se si considera che il decreto assessoriale della Regione che rielabora le indicazioni ministeriali è dello scorso 30 maggio e il Piano è già pronto”.
“Si tratta di una grande opportunità perché – continua il Consigliere di maggioranza – come già avvenuto con il PON Inclusione che ha permesso, per il Comune di Ragusa, l’assunzione a tempo determinato di tre assistenti sociali il cui lavoro si è rivelato preziosissimo per velocizzare le procedure all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Ragusa, tra le azioni progettuali ammesse alla programmazione del Piano di Attivazione Locale per il Fondo Povertà c’è proprio il rafforzamento del Servizio Sociale Professionale. L’obiettivo da raggiungere è quello di avere un assistente sociale ogni 5mila abitanti. Tra le altre azioni a rafforzamento dei sostengo previsti per ogni nucleo familiare che ne avrà bisogno figurano: tirocini di inclusione sociale, sostegno socio-educativo, assistenza domiciliare, sostegno alla genitorialità, mediazione culturale e pronto intervento sociale. La programmazione del PAL, dunque è stata avviata proprio ieri, contestualmente alla sua presentazione in conferenza dei servizi”.
“Sono molto soddisfatto del lavoro che è stato fatto fino a questo momento – conclude Rivillito – perché sia al Comune di Ragusa e che alle altre componenti del Distretto Sociosanitario 44, stiamo dimostrando quanto è possibile fare nel settore del welfare quando la macchina amministrativa viene messa in moto e condotta come si deve”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.