Reteiblea

L’Accademia Scherma Ragusa chiude la stagione a Santa Venerina

L’Accademia Scherma Ragusa chiude la stagione a Santa Venerina
giugno 08
13:44 2019

Quasi centocinquanta schermidori in erba sulle pedane del Palazzetto dello sport di Santa Venerina per la 2. Prova del “Trofeo Promozionale Esordienti-Prime Lame e Armi in plastica”, una grande giornata di festa e di divertimento per gli under 10.Come di consueto presente, l’Accademia Scherma Ragusa questa volta ha schierato nove fiorettisti della categoria “Esordienti-Prime Lame”: Giulio Lacarrubba, Alberto Antoci, Lucrezia Fantarella, Leonardo Longo, Nicola Campo, Andrea Mineo, erano alla prima volta, Noemi Vitale e Salvatore Gurrieri hanno affrontato per la seconda volta nell’annata i pari età, Erica Fratantoni era all’esordio assoluto in gara. Tutti i giovanissimi dell’Accademia hanno onorato la partecipazione con entusiasmo e buone dati tecniche, dando il meglio delle loro possibilità e, nello stesso tempo, divertendosi. Nei due gironi affrontati, alcuni hanno vinto vari assalti, altri hanno faticato inizialmente per poi crescere man mano nel rendimento: alla fine, per tutti, la meritata medaglia che attesta l’impegno profuso e la passione per la loro disciplina sportiva. Il maestro Federale Roberto Molina ha elogiato i suoi giovani allievi “ Li ho visti con la voglia di esprimere in pedana quanto imparato in sala scherma, oltre che per quanto riguarda il solo gesto tecnico anche per come sono andati in gara, superando l’ansia tipica degli esordi. Spero che continuino con la stessa passione, accettando i piccoli sacrifici e il costante impegno richiesto dall’allenamento, per crescere sia come sportivi sia come persone. Io e il mio staff tecnico proseguiremo a lavorare per la crescita atletica, tecnica e umana di ogni allievo, puntando sulle potenzialità dei singoli come sul lavoro di gruppo, tradizionale caratteristica della nostra Accademia. Un grazie particolare ai genitori e gli sponsor”. A Santa Venerina si è conclusa l’annata agonistica dell’Accademia Scherma Ragusa, ma già si inizia a lavorare per la prossima, forti delle esperienze fatte.

About Author

Lina Giarratana

Lina Giarratana

Related Articles