Reteiblea

Come abbiamo votato!!

Come abbiamo votato!!
Maggio 27
10:07 2019

Passate le elezioni europee non è ancora il momento di trarre delle conclusioni perchè la lettura dei risultati è particolarmente articolata e ci sono var modi di interpretarli. Bisogna dire che in Sicilia, seconda regione peggiore d’Italia dopo la Sardegna hanno votato davvero in pochi. Nella nostra isola è andato al voto solo il 37,5 per cento egli elettori. Oltre il 5 per cento in meno delle scorso Europee. La città con l’affluenza più alta è stata Palermo, con il 39,48 per ceno dei voti, quella con l’affluenza più bassa Caltanissetta con il 34,3 per cento Vediamo ora riportando un articolo su “repubblica” i voti definitivi nel collegio Isole delle Europee.
Il primo partito è il Movimento 5 stelle , che sfiora il 30 per cento. Boom della Lega con il 22, seguono il Partito democratico al 18, Forza Italia al 14, Fdi al 7 mentre +Europa, Verdi e Sinistra sono sotto il 2 per cento.) dati su 6.900 sezioni scrutinate su 7.140. In Sicilia Resta il M5S il primo partito in Sicilia, in controtendenza con il resto d’Italia, dopo lo scrutinio di tutte le 5.300 sezioni il M5S resta il primo partito con il 31,1 per cento dei voti. Segue la Lega con il 20, 77 per cento. Terzo partito Fi con il 16,9 per cento e il Pd quarto con il 16,6 per cento. Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni ha il 7,6 dei voti. Nel comune di Palermo, M5s al 31, Pd al 19, Lega al 18, Forza Italia al 16 e Fdi al 6. A Messina boom di Fi intorno al 23 per cento, dietro solo ai 5 stelle, ad Enna miglior risultato per il Pd con il 19 per cento.
Ma vediamo le preferenze. Le sezioni del collegio Isole sono state tutte scrutinate. Nel Movimento 5 stelle, dove potrebbero scattare due o tre seggi, testa a testa tra Ignazio Corrao e Dino Giarruso: l’ex Iena a quota 116 mila voti supera Corrao a quota 115 mila, staccate Alessandra Todde a 88 mila voti e Flavia Di Pietro a 45 mila. Nella Lega, anche qui forse scattano due seggi, in testa Matteo Salvini con oltre 239 mila preferenze, segue la licatese Annalisa Tordino con 32 mila, Francesca Donato con 28 mila e subito dietro Igor Gelarda, staccato di una manciata di voti. Molto dietro Angelo Attaguile con 20 mila. Nel Pd in testa Pietro Bartolo, certamente eletto, oltre quota 134 mila, seguito da Caterina Chinnici a quota 112 mila e Andrea Soddu a 69 mila, dietro Michela Giuffrida a 52 mila. Mila Spicola si ferma a 7.300. Nella sfida interna a Forza Italia, dopo Silvio Berlusconi in testa a quota 90 mila, c’è Giuseppe Milazzo a 74 mila voti (eletto se Berlusconi opta per un altro collegio), seguito da Saverio Romano con 73 mia voti e Dafne Musolino con 47 mila voti, Salvatore Cicu 28.470 voti, Giorgia Iacolino 24.211 e Gabriella Giammanco 18.455 voti. In casa Fdi, in testa Giorgia Meloni con 63 mila voti, seguita da Raffaele Stancanelli con 30 mila voti (eletto se la Meloni opta per un altro collegio) e da Luca Cannata con 20 mila voti. Carolina Varchi si ferma a 14 mila e Francesco Scarpinato a 13 mila. In +Europa in testa Fabrizio Ferrandelli, con 9 mila voti, nella lista della sinistra avanti Corradino Mineo con 12 mila voti.
Dunque, e chi lo avrebbe mai detto solo 5 anni fa, il più votato in Sicilia , è Matteo Salvini il candidato più votato in assoluto per le elezioni europee con 181.045 preferenze. Dopo di lui, Pietro Bartolo del Partito Democratico con 115.579 voti e Dino Giarrusso del Movimento 5 Stelle con 108.128 preferenze. Il più votato per Forza Italia è Silvio Berlusconi con 74.843 voti, per Fratelli d’Italia Giorgia Meloni con 54.901 preferenze e con 8.139 voti Fabrizio Ferrandelli per +Europa.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles