Reteiblea

Lettura ad alta voce contro l’Alzheimer a Vittoria

Lettura ad alta voce contro l’Alzheimer a Vittoria
Maggio 21
10:24 2019

Grazie all’iniziativa ideata dalla dott.ssa Annalisa Scribano, referente della cooperativa “Beautiful Days”, in collaborazione dell’Associazione Culturale “Libero Pensiero”, ormai da un anno Vittoria può contare su di una nuova arma, mirata a combattere sia la demenza sia la solitudine: un metodo di cura non medicalizzato, confortato da risultati piuttosto interessanti, rivolto a gruppi di lettura ad alta voce operanti nelle strutture della cooperativa. I componenti del gruppo sono stati riuniti in uno spazio comune, dove la responsabile dell’associazione Francesca Lo Piano ha iniziato a leggere ad alta voce alcuni brani di un libro, chiedendo poi agli intervenuti di continuare e avviare una discussione su quanto letto. La discussione si è via via allargata a tutto il gruppo, che ha apprezzato l’iniziativa al punto di volere che diventasse un atteso appuntamento settimanale in si divertea citare frasi, ampliare il numero di pagine lette in comune e scambiarsi esperienze e storie di vita vissuta. La metodologia adottata a Vittoria è già elemento di studio nel Regno Unito. Un’indagine del “Centre for research into reading, literature and society” (Crils) dell’Università di Liverpool, rivela che leggere ad alta voce migliora l’umore per l’86% dei membri del gruppo e la concentrazione per l’87%: inoltre per il 73% favorisce l’interazione sociale e l’86% contribuisce a ridurre ansia e agitazione. Ma, soprattutto, si è constatato che sei mesi della terapia di lettura in comune hanno ridotto i sintomi della demenza e aumentato il benessere delle persone coinvolte, assicurando inoltre un positivo ritorno in termini di capacità di ascolto e il miglioramento della memoria a breve e lungo termine. La lettura condivisa ad alta voce sarà tema dell’incontro in calendario per l’intera giornata di giovedì 23 maggio: dalle 10 la replica in pubblico dei laboratori di lettura portati avanti nelle strutture della Cooperativa Beautiful Day; dalle 17, un approfondimento sull’Alzheimer, supportato da video sui laboratori e un dibattito con la partecipazione del prof. Francesco Iemolo e del dott. Antonello Giordano. L’incontro rientra nella tre giorni di iniziative che inizierà mercoledì 22, alle 10 con l’inaugurazione della mostra fotografica “LiberaMente” e la realizzazione di tappeti di sale da parte degli ospiti della Cooperativa Beaufitul Days in collaborazione col fotografo Salvo Marangio. Chiusura venerdì 24 maggio alle 17 con un incontro, presente il dott. Sebastiano Lumera, e la consegna di alcuni defibrillatori alla Cooperativa Beautiful Days in memoria di Emanuele Salerno .

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles