Reteiblea

Incontro BAPR

Incontro BAPR
maggio 21
07:44 2019
i è tenuto ieri l’incontro tra il sottosegretario di Stato del ministero dell’Economia e delle Finanze, Alessio Villarosa, i parlamentari nazionali Marialucia Lorefice, Paolo Ficara e Filippo Scerra, il senatore Pino Pisani, la parlamentare all’Ars Stefania Campo, e una delegazione degli azionisti della Banca Agricola Popolare di Ragusa. Quello odierno è l’ultimo di una serie di incontri, tavoli ministeriali e interlocuzioni avvenuti in questi mesi e volti ad individuare soluzioni che possano andare incontro agli azionisti.
Il sottosegretario Villarosa e i parlamentari hanno voluto fare il punto sui risultati finora raggiunti e confrontarsi con i presenti alla luce di questi.
“Inutile negare –sottolineano i parlamentari – che l’aria presso il palazzo della provincia, dove si è tenuto stamani l’incontro, era molto tesa. E ciò è senz’altro comprensibile. Siamo stati e continueremo ad essere a fianco degli azionisti. Va d’altra parte sottolineato che la nostra posizione ci impone di trovare delle soluzioni che non danneggino nessuno. Come Governo stiamo lavorando a delle norme che possano evitare, in futuro, il ripetersi di situazioni analoghe e far sì che si possa individuare una soluzione a questa situazione contingente che riguarda centinaia di persone. L’ampliamento del Fondo di Solidarietà è un piccolo passo avanti, ma non riesce a soddisfare le esigenze di tutti gli azionisti. Aspetto che gli stessi hanno sottolineato nel corso dell’incontro. Per quanto concerne la necessità degli azionisti di poter accedere alla liquidità, è evidente che non tutti i casi sono gli stessi e non potranno di conseguenza avere le stesse risposte.
Utilizzeremo gli strumenti a nostra disposizione, come le interpellanze – continuano- per avere risposte ufficiali alle tante richieste di chiarimenti emerse. Fondamentale potrà essere anche il ruolo della commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche, da poco costituitasi, quale strumento per avviare un apposito filone d’indagine. Questi i prossimi step, e per finire un ulteriore appuntamento, che dovrebbe essere quello conclusivo, tra una quindicina di giorni circa, probabilmente a Roma. In quell’occasione, una delegazione del comitato dei piccoli azionisti dovrà farsi portavoce delle proposte concertate preventivamente e le sottoporrà al sottosegretario, il quale alla luce di queste continuerà le interlocuzioni necessarie per verificarne la fattibilità”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles