Reteiblea

I soliti bastian contrari : No alla privatizzazione degli aeroporti per impoverire i siciliani

I soliti bastian contrari : No alla privatizzazione degli aeroporti per impoverire i siciliani
Aprile 07
11:06 2019

Movimento MEC e Vussia: Musumeci contro i siciliani. I privati negli aeroporti lucrano e basta.
“Ci dispiace per Musumeci, che ha deciso di porsi contro i siciliani, ma sono sempre di più le voci dei cittadini, dei comuni e dei rappresentanti eletti contro la privatizzazione degli aeroporti.” Con questa premessa, il comitato dei viaggiatori Vussia di Catania, Siracusa, Comiso e il Movimento MEC esprimono la convinzione che la privatizzazione non sia affatto un evento scontato ma, al momento, solo un auspicio del Presidente della Camera di Commercio di Catania. Chi propone di vendere, tra l’altro, ha fatto consumare enormi quantità di denaro, senza creare granché: “Di sicuro, ci sono le centinaia di milioni di debiti della Camera di Commercio del Sud Est.”
Con queste premesse, il Vussia e il Movimento MEC chiedono all’Assemblea Regionale Siciliana di votare per stabilire il principio che gli aeroporti devono restare nostri, senza cederli a qualche multinazionale che, in questo modo, acquisirebbe il diritto a incassare e gestire le nostre tasse d’imbarco, senza nessun investimento.
Melchiorre ricorda: “Quella che i privati investano in infrastrutture aeroportuali è spesso una favola. Gli aeroporti toscani sono stati ceduti a una corporazione sudamericana che ha chiesto trecentocinquanta milioni allo Stato italiano per allungare una pista di atterraggio. Sono questi gli investimenti privati di cui parlano i sedicenti manager siciliani?”
In Sicilia, sono previsti investimenti per centinaia di milioni per strade, aerostazioni, ferrovie. A farli saranno enti pubblici. “In queste operazioni, dove sono i fondi privati?”

Melchiorre ha chiarito: “Le società di gestione aeroportuale messe in rete creano un monopolio, se cedute a corporazioni o multinazionali, queste lucreranno sulle tasse aeroportuali perché noi non abbiamo alternative per viaggiare. Qualcuno conosce un monopolio privato che sia più equo e vantaggioso di un monopolio pubblico? Il comitato per l’affare del secolo, con a capo Pietro Agen e altri esponenti di rilievo di gestori di risorse pubbliche, hanno tra le mani un buco di centinaia di milioni in Camera di Commercio. Quale esperienza manageriale vantano, per fare affermazioni apodittiche che inducono all’errore marchiano anche il presidente della Regione Nello Musumeci?”

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles