Reteiblea

Le tante attese buste. Delusione a Birgi

Le tante attese buste. Delusione a Birgi
Novembre 17
11:352018

Riportiamo da Prima Pagina giornale on line di Trapani.

Finalmente aperte le buste contenenti le offerte dei due vettori partecipanti, Alitalia e Blue Air, al bando per l’Aeroporto “Vincenzo Florio”. Le uniche offerte pervenute dall’Alitalia e Blu Air, che oggi operano già nello scalo trapanese, sembrano essere tre, quante le buste, e per rotte già esistenti e non, come previsto dal bando per 25 complessive rotte, 11 nazionali e 14 estere. Qualora così fosse il Bando non è stato altro che un’arma a doppio taglio, nel senso che l’Alitalia e la Blu Air che ad oggi operano senza ricevere alcun contributo, da domani quest’ultimi mantenendo le attuali poche rotte, addirittura riceveranno il contributo della Regione. Sarebbe uno schiaffo all’intera classe politica regionale e locale.
Se il risultato delle buste venisse confermato sarebbe davvero un brutto colpo per la coalizione territoriale, che ha sottoscritto l’accordo di collaborazione per il rilancio della Stazione Aeroportuale trapanese, e guidata dal Comune di Marsala e che comprende anche Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello, Castellammare, Custonaci, Favignana, Paceco, Salemi e Valderice.

L’apertura delle buste era già prevista per lo scorso 30 ottobre ma era stata rinviata per le dimissioni di un componente della Commissione stessa, Cinzia Patti. Quest’ultima ora è stata sostituita da Giuseppe Spadola, comportando così la piena ricomposizione della CUC “Trinakria Sud” di cui fanno pure parte Nunzio Miceli (presidente) e Filippo Nasca.

Il bando, che si avvale di un finanziamento della Regione Siciliana – Assessorato al Turismo per quasi 14 milioni di euro, comprendeva tratte con collegamenti nazionali (verso le regioni Sardegna, Lazio, Umbria, Marche, Emilia Romagna, Piemonte, Liguria, Lombardia, Toscana, Lazio, Veneto e Friuli Venezia-Giulia) e internazionali (Francia, Polonia, Belgio, Germania, Malta, Olanda, Slovacchia, Spagna, Repubblica Ceca, Regno Unito e Scandinavia). A quanto pare invece saranno soltanto tre le tratte , le due già effettuate da Alitalia per Rima e Milano, e Torino effettuata da Blu Air. Insomma sarebbe davvero un bel bluff. Una delusione per i cittadini ed una sconfitta per l’intera Provincia che sarebbe di fatto tagliata fuori dall’Europa.
Se questo verrà confermato e la stessa cosa si verificasse a Comiso verrebbe meno il piano industriale dello scalo casmeneo e si dovrebbe rimettere in discussione il tanto auspicato rilancio.

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles