Reteiblea

Refezione scolastica: puzza di marcio? Ecco la verità!

Refezione scolastica: puzza di marcio? Ecco la verità!
Ottobre 04
18:05 2018

Sulla refezione scolastica sono caduti molti amministratori e non solo a Ragusa. E’ una specie di gioco di prestigio. Vogliamo servizi ottimi ma i soldi sono pochi. Ai bambini non piace quello che mangiano ma le regole sono fissate a monte e quindi si può fare ben poco. Alla fine nei piatti ci va di tutto, se non si sta attenti, come ad esempio la chiave inglese o la rete d’acciaio che serve a pulire le pentole. Ora registriamo un violento attacco del  leader di Insieme che  parla di  organizzazioni trasversali e quindi qualcosa di marcio che bolle in pentola, e se la prende con il sindaco che a nome del suo assessore Iacono, a sua volta, risponde così:

Al fine di chiarire tutti gli aspetti legati all’iter seguito dal Comune per ciò che concerne l’appalto del nuovo servizio di servizio di refezione scolastica, l’Ammnistrazione comunale intende spiegare tutti i passaggi che sono stati eseguiti e quelli tutt’ora in corso.

“Con determina dirigenziale n. 898 del 23/05/2018 è stato pubblicato all’albo pretorio del Comune, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana il bando sul servizio di refezione scolastica che è rimasto un mese in pubblicazione. Il 29/06/2018 è scaduto il termine per la ricezione delle offerte ed immediatamente dopo, come previsto dalla normativa vigente sugli appalti, è stata fatta richiesta all’Urega di procedere alla nomina dei Commissari.

Il 17/7/2018 è stato effettuato il sorteggio. Il 20/07/2018 uno dei Commissari sorteggiati ha comunicato di rinunciare all’incarico. Con nota del 24/07/2018 l’Urega ha fissato un nuovo sorteggio che è avvenuto il 1/8/2018 con incarico accettato entro i 3 giorni. Il 21/08/2018 quindi il Comune ha emanato l’avviso pubblico per l’avvio dell’esame della documentazione amministrativa ed ogni altro adempimento di legge. Il 30/08/2018 la Commissione si riunisce ed esamina gli atti di gara. Il 5/9/2018 viene pubblicato altro avviso pubblico sulla successiva seduta di commissione. L’11/09/2018 la Commissione si riunisce e continua l’istruttoria degli atti, complessi, anche in rapporto alle diverse eccezioni che vengono presentate dalle ditte concorrenti. Il 13/09/2018 con determinazione del registro generale n. 1410 vengono pubblicate le ‘esclusioni dalla procedura di affidamento e le ammissioni all’esito delle valutazioni dei requisiti soggettivi, economico-finanziari e tecnico-professionali’ ai sensi dell’art. 29 del D.Lgs 50/2016. Il 24/09/2018 la Commissione continua con l’esame di tutta la documentazione avanzata dalle imprese ammesse. Il 27/09/2018 l’Assessore alla P.I. Giovanni Iacono incontra i dirigenti scolastici per informarli sull’iter della refezione scolastica. Oggi, 4 ottobre 2018 la Commissione è riunita per la definizione della gara”.

“Il lavoro svolto dalla Commissione di gara – afferma l’assessore alla pubblica istruzione Giovanni Iacono –   è stato quindi fin qui sviluppato nel minor tempo possibile (tenendo anche conto che i membri dell’UREGA, organismo regionale, sono professionisti non residenti e che non dipendono dal Comune di Ragusa) e si ritiene che sia stato effettuato in maniera attenta e scrupolosa anche in ragione del fatto che  si tratta di un servizio i cui fruitori sono i bambini e tutti gli atti devono essere valutati in maniera appropriata per garantire ed assicurare che il servizio venga svolto nelle migliori condizioni di qualità. Rendo noto altresì che in merito al servizio di refezione scolastica tutte le informazioni sull’iter seguito sono pubblicate,in maniera trasparente,sul portale del Comune di Ragusa (atti ufficiali – gare ed appalti servizi) dal quale è posossibile visualizzare il monitoraggio aggiornato sulle procedure e le attività che vengono eseguite”.

 

Ragusa    4/10/2018

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles