Reteiblea

Il City affidato per la terza volta: speriamo bene

Il City affidato per la terza volta: speriamo bene
Settembre 25
19:262018

Futuro sempre incerto per lo spazio attrezzato in via Natalelli a Ragusa denominato City. Tempo addietro, a causa di erronee convinzioni di alcuni alti dirigenti comunali, si era deciso di mettere a bando la fruizione dell’impianto che dobbiamo dire sembrava abbastanza interessante. Ma non andò bene. In pochi mesi tutta l’area venne praticamente abbandonata e le strutture che erano contenute, forse addirittura delle cucine, non se ne ebbe più notizia. Il comune torno alla carica sempre perchè è convinzione dell’ente che si deve mettere tutto a guadagno ma nessuno penso di partecipare ai vari bandi. Ora siamo alla concessione in comodato d’uso quindi gratuita affidando il tutto ad una associazione sportiva. Forse è la volta buona perchè è davvero una vergogna vedere uno spazio così interessante che viene utilizzato per scopi ben diversi da quelli che allora furono pensati. Se ericordate infatti fu il neo sindaco Dipasquale a volere , a tutti i costi, che venisse realizzato qualcosa in quella parte della città che era in abbandono totale. Prima c’erano i campetti di tennis che avevano sostituito lo stadietto di Villa Margherita e poi un campo di erbacce incolto.

Ora c’è questa novità e speriamo bene che non dovendo pagare nulla l’associazione in questione possa ridare dignità alla location.

Ecco la notizia : La Giunta Muncipale riunitasi in data odierna ha approvato il patto di collaborazione tra il Comune di Ragusa e l’associazione sportiva dilettantistica “Amunì” di Ragusa
per l’affidamento, per la durata di un anno, dell’immobile denominato “City” e
dell’;area a verde di pertinenza del Parco Giovanni Paolo II.
Il provvedimento rientra nell”ambito dell’autonomia territoriale dell’Amministrzione
comunale che può promuovere da sola o in concorso con altri soggetti pubblici o
privati lo svolgimento di attività volte alla promozione sociale e culturale, turistica ed
economica della propria comunità.
Per questo motivo il Comune di Ragusa ha pubblicato lo scorso mese di maggio sul
proprio sito istituzionale una manifestazione d'interesse per la cura e la rigenerazione
dell'immobile comunale sopra citato.
A seguito della pubblicazione dell’avviso sono pervenute cinque istanze ed all'esame
delle stesse è risultata più vantaggiosa per il Comune quella dell’associazione
sportiva dilettantistica “Amunì” in quanto risponde all’attitudine a perseguire finalità
di interesse generale con attività che prevedono il coinvolgimento di altre persone o
associazioni per portare avanti esperienze nel territorio ed azioni mirate alla gestione
e cura del sito.
La collaborazione tra il Comune e l’associazione Amunì – dichiara l’assessore allo
sviluppo di comunità Giovanni Iacono – consiste nella attuazione di interventi co-progettati e concordati tra le parti con finalità di interese collettivo e sociale sulla
base di una programmazione condivisa e dinamica. Le attività specifiche di cura
degli spazi fisici verranno concordate in fase di co-progettazione soprattutto per
quanto riguarda la piccola manutenzione. Le modalità di intervento saranno definite
tenendo conto delle prescrizioni tecniche che saranno definite dai competenti uffici
comunali attraverso un gruppo di lavoro intersettoriale che sarà coordinato dal
tecnico comunale architetto Marcello Dimartino”.
Il progetto presentato dall’associazione Amunì prevede l’utilizzo del City e del parco
Giovanni Paolo II che verrà ulteriormente valorizzato e riqualificato, come un centro
armonico ed integrato in cui si conciliano tutte le attività dell’associazione che
riguardano la camminata sportiva ed eventi sportivi organizzati sia in autonomia sia
in collaborazione con altre associazioni facendo così divenire l’immobile comunale
come luogo curato da Amunì per scopi e fruizioni collettive oltre che luogo di
partenza ed arrivo di ogni attività dell’associazione. Allo stesso tempo il City sarà un
punto di riferimento della cittadinanza soprattutto in vista della prossima pubblica
fruizione della limitrofa Vallata Santa Domenica.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles