Reteiblea

Un cittadino ripara i giochini in piazza Cappuccini. Ragusa in Movimento: “E’ anche questa la città che vogliamo”

Un cittadino ripara i giochini in piazza Cappuccini. Ragusa in Movimento: “E’ anche questa la città che vogliamo”
aprile 20
16:01 2018

“Volevo pubblicamente ringraziare il signor Salvatore Ganci del gruppo dei Cappuccinari che, nei giorni scorsi, armato di utensili e molta buona volontà, ha rimediato in maniera volontaria al danno procurato dai vandali in uno dei giochini che, da qualche mese ormai, animavano la ristrutturata piazza dei Cappuccini nel centro storico superiore della città”. A dirlo è il presidente dell’associazione Ragusa in Movimento, Mario Chiavola, che plaude al senso di solidarietà manifestato con i fatti dal cittadino in questione che ha così sanato il danno procurato dai soliti idioti. “Il senso di appartenenza alla comunità di questo esemplare cittadino ragusano – sottolinea Chiavola – merita di essere portato ad emblema nei confronti di tutti coloro che si lamentano e che non si sono mai sbracciati neppure mezza volta per cercare di sanare le varie anomalie di cui periodicamente si prende atto. Beninteso, non dico che debbano essere i cittadini, con la loro azione volontaria, a rimediare alle pecche amministrative. Però, alcune volte, qualche intervento di buon senso civico come quello portato in essere dal signor Ganci ci può riconciliare con la nostra città e con la voglia che abbiamo di poterla mettere in evidenza nella maniera migliore. Consiglierei all’amministrazione comunale di valutare l’opportunità di attribuire una menzione a questo cittadino che non si è posto il benché minimo problema nel mettersi all’azione per sanare ciò che non andava. Ecco è anche questa, quella del mutuo soccorso, la strada che dovremmo seguire per non lasciare indietro chi ha più difficoltà e, come in questo caso, per fare in modo che la nostra città possa essere sempre a misura delle fasce più deboli, nella fattispecie i bambini”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles