Reteiblea

Convegno provinciale domani con un seminario di formazione “Professionalità e rappresentanza nei settori della conoscenza”

Convegno provinciale domani con un seminario di formazione “Professionalità e rappresentanza nei settori della conoscenza”
Aprile 05
11:382018

La FLC CGIL Ragusa organizza per domani, venerdì 6 aprile 2018, un seminario di formazione rivolto alle candidate e candidati RSU in vista delle prossime elezioni previste per il 17, 18 e 19 aprile 2019.
L’appuntamento è al Poggio del Sole (provinciale Ragusa – Marina di Ragusa) alle ore 9,30.
Ben 179 lavoratori, tra docenti e ATA, su 228 candidature possibili, con una copertura di quasi l’80 %, hanno accettato questa importante sfida a sostegno dei lavoratori del mondo della conoscenza. Allo stesso tempo la FLC CGIL di Ragusa è riuscita a presentare le liste delle RSU in tutte le istituzioni scolastiche della provincia, in questo caso con la copertura totale del 100% e una media di tre candidati per lista.
“Il seminario sarà un’occasione per conoscersi meglio e confrontarsi sull’importante ruolo che riveste la RSU alla luce delle rilevanti novità introdotte dal rinnovo del CCNL”, dichiara Adriano Rizza segretario generale della FLC CGIL di Ragusa.
“Avremo l’opportunità di farlo grazie al contributo di una delle protagoniste che ha avuto un ruolo determinante in questa lunga e complessa trattativa: Anna Maria Santoro della Segreteria Nazionale FLC CGIL”.
Nelle ultime settimane la FLC CGIL di Ragusa ha inoltre svolto delle assemblee sindacali referendarie sul rinnovo contrattuale in tutti i comuni della Provincia di Ragusa.
L’esito, 80 % di voti favorevoli alla firma definitiva del CCNL, ha dato ragione a chi, come noi, ritiene di aver fatto un importante passo avanti introducendo delle novità rilevanti poiché sono stati comunque scardinati tutti i punti critici della Legge 107 cosiddetta Buona Scuola”.
La stessa segretaria nazionale Anna Maria Santoro ha dichiarato, in una recente intervista: “E’ finita l’epoca delle decisioni unilaterali. Dopo anni di mancati rinnovi, di politiche regressive, significa aver riportato la democrazia nei luoghi di lavoro perché la contrattazione ormai si era ridotta al lumicino; significa avere ridato dignità al lavoro delle persone”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles