Reteiblea

Tidona (Ragusa Bene Comune): “No alle aperture festive dei centri commerciali nella nostra città. La politica deve porsi anche delle priorità di carattere etico”

Tidona (Ragusa Bene Comune): “No alle aperture festive dei centri commerciali nella nostra città. La politica deve porsi anche delle priorità di carattere etico”
Aprile 04
10:482018

Massimo Tidona, segretario politico della lista Ragusa Bene Comune, che appoggia la candidatura a sindaco di Giorgio Massari, interviene in merito alla questione delle aperture domenicali e festive dei centri commerciali presenti in città. “E’ opportuno ribadire con forza – sottolinea Tidona – che le logiche commerciali di mercato dovrebbero subordinarsi a scelte etiche e sociali in cui mettere al centro l’uomo e la famiglia e, di conseguenza, la qualità della vita e delle relazioni. Nella vicina Modica le aree commerciali sono state chiuse con ordinanza del sindaco preoccupato da problematiche di traffico veicolare mentre, in precedenza, gli stessi operatori commerciali avevano avanzato una serie di priorità etiche. A Ragusa, invece, quasi nessuno dei politici, a maggior ragione in ambito amministrativo, si è posto il problema. La conseguenza è quella di sacrificare il personale in servizio con fatturati di vendita scarsi vista la desolazione per la scarsa affluenza di acquirenti”.

Massimo Tidona, già dirigente sindacale, fa dunque appello nell’immediato a tutte le organizzazioni sindacali di comparto affinché possano essere avviate le necessarie interlocuzioni finalizzate a predisporre un tavolo tecnico con l’amministrazione comunale attuale o quella futura. “L’obiettivo a cui si dovrebbe protendere – continua – è quello di ridurre le 52 domeniche di calendario al 50% e di optare per la chiusura durante tutti i festivi che ricadono nei giorni feriali. Dobbiamo pensare a un futuro più sostenibile, senza essere schiavi del profitto”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles