Reteiblea

Agricoltura. Dipasquale: sbloccare finanziamenti e attività Gal previsti in PSR, presentata interrogazione all’Ars

Agricoltura. Dipasquale: sbloccare finanziamenti e attività Gal previsti in PSR, presentata interrogazione all’Ars
marzo 29
16:42 2018

“Cosa sta facendo l’assessore all’Agricoltura per accelerare i tempi di istruttoria delle domande relative ai 23 Gal ammessi ai finanziamenti della ‘Misura 19.4’ del PSR 2014/2020?”. Lo chiede il parlamentare regionale del PD Nello Dipasquale, che ha presentato una interrogazione indirizzata al presidente della Regione ed all’assessore all’Agricoltura.

“Stiamo parlando di Gal, Gruppi di azione locale, in grado di attivare importanti azioni di crescita e sviluppo del territorio. Ma – aggiunge Dipasquale – devono essere messi nelle condizioni di lavorare e non certo soffocati dalla burocrazia. Invece si sono verificati una serie di intoppi: ritardi nella compilazione della graduatoria definitiva, problematiche sulla dotazione finanziaria relativa al FESR, ritardi nella presentazione delle domande di sostegno a causa del sistema SIAN che non risultava adeguato alla Misura 19.4. Fino ad oggi nessuna richiesta di sostegno è stata ancora istruita dagli ispettorati competenti e questa condizione non permette ai Gal di poter procedere al passaggio successivo che è quello dalla presentazione della domanda di pagamento. Oltretutto i bandi previsti dai Gal hanno già avuto uno slittamento di circa un anno e realisticamente si prevede che non saranno emanati prima del prossimo autunno”.

Nell’interrogazione Dipasquale ricorda che “lo stato di fermo dell’avvio dei Piani di Sviluppo dei Gal e della Misura 19 sta impedendo la spesa di circa 100 milioni di euro a livello regionale di risorse FEASR, distribuiti sui 23 Gal ammessi, avendo ogni Gal una disponibilità di circa 4,5 milioni di euro, oltre alla mancata attivazione dei 63 milioni di euro legati alle risorse FESR, pari a circa 3 milioni per Gal”.

“Ogni territorio dei Gal – aggiunge il parlamentare del PD – non ha dunque la possibilità di attivare interventi per circa sette milioni, risorse destinate in gran parte a regimi di aiuto in favore delle microimprese operanti nei territori svantaggiati. È evidente che la Sicilia rischia di perdere una straordinaria opportunità di crescita: chiedo pertanto – conclude Dipasquale – al presidente della Regione ed all’assessore all’Agricoltura un deciso intervento per superare questa inaccettabile situazione”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles