Reteiblea

Tranquilla vittoria della Passalacqua, che aggancia S. Martino (mercoledì sera al PalaMinardi) e si porta a due punti da Lucca

Tranquilla vittoria della Passalacqua, che aggancia S. Martino (mercoledì sera al PalaMinardi) e si porta a due punti da Lucca
Gennaio 14
21:482018

Suspense quasi a zero nella tranquilla vittoria della Passalacqua sull’ormai non più bestia nera Vigarano, segnata dal dominio assoluto sulle ferraresi, soltantouna volta sola, e per pochi secondi, a pari punteggio. Grazie al 79-62, nell’attesa del recupero di mercoledì sera (ore 20,30) con S. Martino di Lupari, le aquile hanno “intanto” agganciato la formazione padovana e, cosa importante quanto inattesa, “vedono” da vicino (due punti, ma con una gara in più) le campionesse d’Italia di Lucca, battute in casa dopo un supplementare da Torino, prossime avversarie nella trasferta di domenica. Ma a Lucca potrà esserci anche Dearica Hamby, che con l’assenza mercoledì contro S. Martino, avrà finalmente scontato le quattro giornate di squalifica e potrà dare di nuovo il suo grande contributo alla squadra. Ritornando al successo su Meccanica Nova Vigarano, segnato dai 27 punti di Astou Ndour e dai 19 di Jessica Kuster (otre che dalla doppia cifra abbondante di Chiara Consolini (foto in evidenza) e dalla quasi doppia cifra di Gaia Gorini, in fondo il distacco, sebbene ampio, non rende del tutto giustizia alla superiorità delle ragazze di casa, appena macchiata dai tre minuti di eccessiva “confidenza” a inizio quarta frazione concessi da un quintetto tutto italiano, rilassato con troppo anticipo sulla sirena. Impiegate con largo minutaggio sia Laura Spreafico sia Maria Miccoli e passerella anche per Beatrice Stroscio (foto nell’articolo): sessantacinque secondi non di pura presenza ma “vissuti” bene. I risultati della giornata accrescono ancora l’importanza del recupero di mercoledì (arbitri Cappello di Porto Empedocle, Triffiletti di Messina e Tarascio di Priolo): gara delicata contro un avversario forte e motivato, vincitore all’andata a casa sua per un punto, con l’ultimo tiro di Gaia Gorini finito sul ferro. Non sarà certo facile, è chiarissimo, ma la vittoria è sicuramente alla portata del gruppo biancoverde e varrebbe da splendido viatico per la trasferta di domenica a Lucca. Per non parlare dell’andata dei quarti di finale Eurocup, giovedì 25 sera a Gerona…

Tabellino – Passalacqua Ragusa 79 – Meccanica Nova Vigarano 62 —- PARZIALI: 26/21-49/32-68/50- 79/62 –

RAGUSA: Consolini 13, Gorini 9, Spreafico 1, Formica 7, Stroscio, Rimi ne, Miccoli 1, Soli 2, Savatteri ne, Bongiorno ne, Kuster 19, Ndour 27. Allenatore Recupido

VIGARANO: Trebec 17, Nativi, Gilli, Reggiani 6, Cupido ne, Cigliani 2, Vanin ne, Bagnara 7, Natali, Bove 2, Zempare 28. Allenatore Andreoli

ARBITRI: Raimondo di Roma, Bandinelli di Como e Corrias di Corcovado

About Author

Lina Giarratana

Lina Giarratana

Related Articles