Reteiblea

Incontro delegazione contrade e dirigenti Enel promosso da Pericentro

Incontro delegazione contrade e dirigenti Enel promosso da Pericentro
Ottobre 17
13:56 2017

I ripetuti episodi di improvvisa, spesso prolungata, interruzione dell’energia elettrica registrati negli ultimi mesi nelle contrade Renna, Tribastone e Poggio del Sole, ha spinto l’associazione “Pericentro” ad organizzazione l’incontro tra una delegazione di residenti nelle contrade in questione ed i vertici provinciali dell’Enel. Nelle dichiarazioni a fine incontro, il presidente di “Pericentro”, Peppe Calabrese, ha ringraziato gli esponenti Enel per la grande disponibilità. “Siamo entrati subito nel merito della questione – ha ricordato – cercando di capire cosa durante l’anno abbia motivato i numerosi black out, lunghi anche parecchie ore, che hanno messo in difficoltà i residenti. L’Enel ha mostrato varie tabelle elaborate dalla centrale, che monitorano la mancanza di energia, spiegando che se alcuni stacchi sono stati determinati da problematiche Enel causa manutenzione, segnalati da apposite locandine, per altri la causa va ricercata nell’operato di privati, che hanno commesso numerosi errori nel montaggio di trasformatori e dispositivi simili. Abbiamo anche effettuato un sopralluogo a Poggio del Sole nei pressi dell’impianto di bassa tensione (220 volt), riscontrando che quanto serve una parte di Poggio del Sole presenta alcuni tubi danneggiati dall’incendio dello scorso agosto. Il responsabile Enel ha subito richiesto alle squadre operative un rapido intervento, che provveda ad ovviare alle anomalie e gli inconvenienti riscontrati. Pericentro ringrazia l’Enel per la disponibilità e la sollecitudine. L’associazione – ha concluso – ha dimostrato la continua attenzione verso i disagi dei cittadini, siano abitanti in periferia come al centro, affrontando i problemi con cui si trovano costretti a confrontarsi. Essere un punto di riferimento per la gente delle periferie, ci riempie di orgoglio e responsabilità. Siamo nati da appena cinque mesi ma già cerchiamo di affrontare numerosi nodi irrisolti”.

About Author

Gianni Papa

Gianni Papa

Related Articles