Reteiblea

Al PalaMinardi l’Opening Day: “made in Ragusa” il nuovo logo della Lega Basket Femminile

Al PalaMinardi l’Opening Day: “made in Ragusa” il nuovo logo della Lega Basket Femminile
giugno 12
17:47 2017

Un vecchio sogno del presidente Gianstefano Passalacqua diventa realtà: il PalaMinardi di Ragusa ospiterà l’Opening Day del prossimo campionato di A1. Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre, Ragusa, in quanto sede unica per tutti gli incontri della prima giornata della regular season, sarà la capitale del basket femminile italiano. Dopo l’assegnazione della Final Four di Coppa Italia nel 2014, il nuovo impegno costituisce per la Passalacqua Spedizioni un altro riconoscimento, tra i più prestigiosi in assoluto, al livello raggiunto anche in campo organizzativo. La società biancoverde ha già messo in moto la complessa macchina logistica finalizzata a proporre sul parquet del PalaMinardi tutte le squadre della massima serie nazionale (oltre ai prevedibili, importanti eventi di contorno): a breve saranno resi noti i primi dettagli, cui seguiranno man mano gli aggiornamenti sullo “stadio dei lavori”. Ma l’Opening Day ha un rilievo ad ampio raggio che va anche oltre il già rilevantissimo significato sportivo: indubbio, infatti, il ritorno d’immagine per la città e il corollario anche in chiave promozione. L’annuncio ufficiale è stato dato oggi dal presidente della Lega Basket Femminile, Massimo Protani, nell’incontro all’Aula Magna dell’Acqua Acetosa (sede del ritiro delle azzurre), presenti i vertici federali e la Nazionale tutta. Nell’occasione presentato anche il nuovo logo della Lega: una creazione del “nostro” Fausto La Licata, collaboratore di lungo corso della società biancoverde, che manda in pensione il precedente, vecchio di ben quindici anni, evidenziando il nuovo corso voluto dal presidente Protani. Nella riunione finale del 2 giugno, la commissione giudicatrice (Gaetano Laguardia vice presidente federale, Raffaella Masciadri capitana della Nazionale, Roberta Meneghel ex giocatrice e g.m. Reyer Venezia, Paolo Cappozzo professionista) ha scelto il logo proposto da Fausto La Licata, graphic designer ragusano formatosi all’Istituto d’Arte di Comiso, tra gli oltre 90 lavori (ridotti a 50 dopo la prima “scrematura”) presentati all’Area Marketing&Comunicazione LBF per il concorso che da febbraio ha coinvolto scuole di design, università e liberi professionisti. A Fausto, premiato dal Presidente vicario della FIP Gaetano Laguardia, è andato anche un assegno di € 500 consegnato direttamente dal Presidente Massimo Protani.

About Author

Lina Giarratana

Lina Giarratana

Related Articles