Reteiblea

Scicli, domenica alle urne! #Rita Trovato

Scicli, domenica alle urne! #Rita Trovato
Novembre 25
16:22 2016

I candidati, le liste, i nomi per il consiglio… tutto ciò che c’è da sapere sull’appuntamento elettorale della prossima domenica.

Il momento è importante. Più importante del solito, date le vicende politiche che negli ultimi anni hanno interessato Scicli, e che hanno portato finalmente a questa tornata elettorale per l’elezione del nuovo sindaco. Vicende che comunque appartengono al passato.

Oggi Scicli è più interessata e preoccupata per il futuro della città da qui ai prossimi 5 anni (benché la storia insegna che non sempre sia necessario aspettare un intero lustro per vedere nuovi avvicendamenti fra le cariche più importanti della città).

scicli-panoramica

Verso il 27 novembre

In nome di questo interesse per l’immediato futuro della comunità sciclitana, è nostra intenzione offrirvi una serie di approfondimenti riguardo alle forze pronte a scendere in campo nel fine settimana, quando (nella giornata di domenica 27 novembre), si darà vita ad un nuovo ciclo politico per la città. Per far ciò, guarderemo ai candidati e le liste a loro supporto.

Rita Trovato

Rita Trovato

Rita Trovato

Fra i cinque candidati a sindaco per la città di Scicli, Rita Trovato è la prescelta di ben sei liste, fra cui figurano due grandi partiti come il Pd e l’Udc. “Costruiamo insieme la Scicli del domani” recita il suo motto, con il quale si presenta all’elettorato sciclitano.

La determinazione non manca di certo alla candidata, né al suo team o alla larga coalizione che rappresenta: “non avremo tempo da perdere. Perché Scicli, la nostra Scicli, ha bisogno di ottenere risposte immediate su più versanti. E sono quelle che daremo”.

Il programma

Con tante anime all’interno della coalizione, è naturale che il programma presentato agli elettori sia dei più lunghi ed articolati. In questa sede guarderemo ad alcuni punti particolari della proposta portata da Rita Trovato.

Cominciamo parlando del verde pubblico, su cui Rita Trovato e la squadra si sono particolarmente concentrati. L’intenzione è quella di realizzare “dei piani d’azione per aumentare le aree destinate al verde nel centro storico e nelle periferie”. Tale valorizzazione in chiave ambientale passerebbe inevitabilmente per alcuni luoghi eccelsi della città (siano essi d’interesse storico-architettonico o paesaggistico), da San Matteo al Convento della Croce, senza dimenticare la Villa Comunale, Chiafura, e la foce dell’Irminio. A proposito della ricchezza ambientale, l’idea è quella di promuovere la conoscenza di alcune specie locali, erbacee ed arboree; la cura del verde urbano verrebbe affidata a cittadini volontari o sponsor, e non ad associazioni.

Passiamo ora al comparto del trasporto pubblico, dove la regola vorrebbe essere quella della sostituzione dei vecchi mezzi con altri moderni ed elettrici, e quindi a minore impatto ambientale. Il servizio, secondo l’iniziativa di Rita Trovato, andrebbe potenziato con l’aumento del numero delle corse, le quali favorirebbero un maggiore scambio tra il centro città e le borgate, soprattutto nei mesi di maggiore presenza turistica. E per il centro storico, si pensa anche alla creazione di nuovi parcheggi.

Non certo minore importanza meriterebbero scuola ed identità culturale della comunità locale: anche Rita Trovato, al pari dei suoi concorrenti nella sfida elettorale di domenica, vede la necessità di fare di tutto per la riapertura degli asili nido (secondo la forma dei contratti a gestione privata). Una peculiarità del programma riguarderebbe il servizio di refezione scolastica delle scuole materne, entro il quale verrebbe incentivato il consumo di prodotti del territorio e quindi a “km 0”.

Sul piano delle infrastrutture, si parla abbondantemente della manutenzione stradale, la quale verrebbe affidata a ditte esterne. Per quanto riguarda il piano di traffico cittadino, propenderebbe per una revisione. Il tema della mobilità interessa anche le borgate e i luoghi d’interesse culturale, in modo da migliorare la fruizione del territorio da parte del turista; in tal senso andrebbe letta anche l’iniziativa che vedrebbe la realizzazione di una rete di piste ciclabili (con l’istituzione di un servizio di bike-sharing).

In merito alle strutture ed all’accessibilità, la proposta appare quanto mai chiara: “ogni edificio pubblico, Chiesa, Museo, Biblioteca deve essere accessibile a tutte le persone con disabilità, anziani e non”. Oggi il tema dell’accessibilità nei luoghi pubblici è sicuramente uno dei più pressanti, in una città come Scicli. Per migliorare l0accessibilità di determinati luoghi (come ad esempio San Matteo, si farebbe in modo da intercettare ed impiegare i fondi derivanti da bandi europei o nazionali).

Liste e nomi per il Consiglio

Come già accennato, sono sei le liste a supporto della candidatura di Rita Trovato, ognuna col suo carico di candidati al Consiglio Comunale:

liste-rita-trovato

Liste della coalizione per Rita Trovato

Pd: Claudio Caruso, Giulia Adamo, Antonino Agolino, Emilia Arrabito, Gianpaolo Aquilino, Elisiano Buonomo, Alessandra Cannata, Viviana Carrubba, Marco Causarano, Omar Bartolomeo Falla, Laura Migliorino, Alessandra Schembari;

Udc: Giuseppe Arrabito, Athos Battaglia, Marianna Buscema, Debora Carrubba, Andrea Caruso, Fabio Cottone, Giovanna Di Giacomo, Luciana Di Stasi, Carlo Ficili, Giovanni Pisana, Marco Lopes, Giuseppe Marinero, Mario Marino, Francesco “Franco” Migliorino, Maria Antonietta Salemi, Romina Vaccaro;

Scicli Popolare: Gianluca Mallo, Pietro Coraci, Debora Cannella, Sandro Barone, Maria Concetta “Concita” De Caro, Giuliana Marinero, Manuela Carcarello, Andrea Causarano, Mauro Ingallinesi, Vincenzo Giannone, Bruno Lucenti, Christian Catera, Giulia Stornello, Manuela Tetti, Massimo Cataudella, Monica Baglieri;

Laboratorio Scicli: Giovanna Padua, Stefania Muriana, Giuseppe Ereddia, Guglielmo Pacetto, Giulia Battaglia, Sara Prete, Maria Michela Lo Iacono, Oscar Bartolomeo Augugliaro, Angelo Michele Manduca, Carla Vaccaro, Davide Manenti, Federica Musso, Paolo Buscema, Salvatore Iacono, Ferdinando Ficicchia, Alessandro Arrabito;

Città in Movimento: Antonino Aprile, Patrizia Benvenuto, Ettore Cannella, Giovanni Cappello, Gianni Di Martino, Daniela Di Natale, Florinda Falla, Riccardo Ingallinesi, Stefania Lattuca, Salvatore Lutri, Carmelo “Massimo” Portelli, Giuseppe “Peppe” Puglisi”, Nicoletta Rinzivillo, Mario Tasca, Bartolomeo Trovato, Stefania Zisa;

Prospettiva Democratica: Giuseppe Mariotta, Federica Castorina, Vincenzo Inì, Giuseppe Brafa, Caterina Ranzani, Alessia Minauda, Ersilia Tasca, Orazia Rocca, Elisabetta Vindigni, Monia Ventura, Guglielmo Giavatto, Mariagessica Vilardo, Natalino Portelli, Carmelo Causarano, Sandro Cartia.

 

 

About Author

Carmelo Dipasquale

Carmelo Dipasquale

Related Articles