Reteiblea

Se eletto sindaco. I tempi del governo della città e il senso della rappresentanza

Se eletto sindaco. I tempi del governo della città e il senso della rappresentanza
Novembre 24
17:35 2016

A pochi giorni dalla fine della campagna elettorale, se ovviamente affrancati dal ballottaggio per l’elezione del sindaco, intendo affrontare i temi dei tempi del governo della città e del significato delle rappresentanze. Non sono questioni marginali perché un candidato sindaco ha l’obbligo di spiegare all’elettorato come intende amministrare la città e con quali metodi.
Il sindaco eletto dal popolo è l’unico depositario dell’ortodossia politica dei gruppi e dei movimenti politici che lo hanno sostenuto in campagna elettorale, come espressione della maggioranza in città.
Egli ha un compito di coordinamento e di direzione che travalica l’impegno legato al tempo che il primo cittadino impiega nell’affrontare i problemi della cosa pubblica.
Ho conosciuto sindaci stakanovisti che hanno prodotto risultati incerti e confusi e altri, meglio organizzati e disposti alla delega e quindi aperti alla fiducia nei propri collaboratori, che hanno, con mano ferma e ottimi risultati, guidato le amministrazioni delle proprie città.
Non è il fattore tempo determinante nell’azione amministrativa al di là delle apparenze.
Ci sono elementi come competenza, esperienza, passione, dedizione e senso dell’organizzazione che consentono di portare a termine, nei tempi necessari, le varie problematiche, emergenze escluse ovviamente, che un’amministrazione quotidianamente affronta.
Lo stare insieme con i quattro assessori e i consiglieri di maggioranza eletti vuole dire aprire una linea di credito, di ampia e aperta collaborazione, per la soluzione delle questioni di competenza.
La giunta non è un insieme di persone che in modo pedissequo e acritico esegue ciò che il primo cittadino vuole: è una squadra di persone che ha il compito primario di impostare, ordinare e mettere a soluzione un problema il cui percorso amministrativo è la risultante di due elementi. In altre parole la direzione politica del primo cittadino e il confronto dialettico di merito tra le parti.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles