Reteiblea

Assassinato a Vittoria un rivenditore di ricambi

Assassinato a Vittoria un rivenditore di ricambi
Settembre 12
19:032016

La vittima è Salvatore Nicosia, 39 anni, titolare di un negozio di ricambi auto. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo sarebbe stato assassinato con dei colpi d’arma da fuoco proprio nell’esercizio commerciale lungo la strada provinciale Vittoria-Santa Croce Camerina. A fare la macabra scoperta è stato un cliente, che ha dato subito l’allarme. Sulla vicenda indaga la Polizia, che sta ascoltando amici e parenti dell’uomo per ricostruire le ultime ore di vita della vittima.

A quanto pare, l’uomo sarebbe stato prima colpito con un oggetto contundente al capo e poi al torace e alla spalla con due colpi di arma da fuoco, probabile un fucile da caccia a pallini. Il negozio, dove è avvenuto l’omicidio, si trova sulla strada provinciale Vittoria-Santa Croce Camerina. Salvatore Nicosia non aveva precedenti penali, solo una denuncia per stalking, poi ritirata, da parte della moglie. Ma da chi lo conosceva viene descritto come un tipo arrogante e litigioso e non è escluso che abbia trovato la morte proprio per il suo carattere sfrontato e violento, non a caso era soprannominato ‘Turi Mazinga’ perché praticava anche il culturismo sportivo.

A scoprire il corpo esanime del rivenditore è stato un cliente che è entrato nel negozio per l’acquisto di alcuni ricambi e ha trovato l’uomo a terra esanime e in una pozza di sangue. Ha dato subito l’allarme, chiamando il 113. A coordinare le indagini è il pm Andrea Sodani della procura di Ragusa che nei locali del Commissariato sta ascoltando i parenti della vittima e il teste che ha scoperto il cadavere.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles