Reteiblea

D’Asta e Chiavola, due proposte: per la biblioteca comunale e per l’area riservata ai cani presso lo stadio Gianni Biazzo

D’Asta e Chiavola, due proposte: per la biblioteca comunale e per l’area riservata ai cani presso lo stadio Gianni Biazzo
Luglio 08
11:042016

Sono due gli ordini del giorno proposti dai consiglieri comunali del Pd, Mario D’Asta e Mario Chiavola, che sono stati approvati in Aula. Con il primo viene rivolto un pressante invito all’Amministrazione comunale di Ragusa affinché ci si occupi di riorganizzare la Biblioteca in Via Zama.

I due esponenti dem hanno “chiesto con forza al sindaco di trasformare la struttura in un vero e proprio centro di attrazione per la cultura, rendendola un open space aperto alla parte più creativa della città. La biblioteca può diventare quel centro culturale propulsivo del cambiamento di una Ragusa che ricordiamo essere patrimonio dell’Unesco. Accanto a ciò è opportuno risolvere l’annosa questione riguardante la mancata apertura per ben tre pomeriggi su cinque a settimana. Una situazione davvero paradossale visto che questa mancanza di disponibilità impedisce soprattutto agli studenti di potere fruire al meglio la struttura durante la stagione scolastica. Ecco perché intendiamo la biblioteca pubblica, e lo abbiamo specificato nell’odg, via di accesso locale alla conoscenza, costituendo una condizione essenziale per l’apprendimento permanente, l’indipendenza nelle decisioni, lo sviluppo culturale dell’individuo e dei gruppi sociali”.

L’altro ordine del giorno, approvato dal Consiglio comunale, ha a che vedere con il pressante invito rivolto all’Amministrazione comunale a completare al più presto l’area di sgambettamento per i cani che sorge in uno spazio dello stadio “Gianni Biazzo” (ex Enal) di via Archimede.

Su questo progetto i due consiglieri non si sbilanciano troppo e precisano: “pur non essendo la soluzione ottimale, come sosteniamo da sempre, chiediamo che intanto la struttura, i cui lavori sono iniziati ormai da parecchio tempo, possa essere ultimata e che, in bilancio, siano predisposte le risorse economiche necessarie per individuare altri siti in cui realizzare aree di sgambettamento per i cani. Ciò per dare l’opportunità ai tanti ragusani proprietari di cani di potere gestire i nostri amici a quattrozampe nella maniera migliore. Occorre, però, che tutta la materia possa essere affrontata con oculatezza e opportuna coscienza di ciò che si vuole fare. Le indicazioni più specifiche sono contenute nel nostro ordine del giorno”.

About Author

Carmelo Dipasquale

Carmelo Dipasquale

Related Articles