Reteiblea

Precisazioni del vice sindaco Iannucci sulla riunione del Comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica

Precisazioni  del vice sindaco Iannucci sulla riunione del Comitato provinciale di ordine e sicurezza pubblica
Aprile 18
13:30 2016

Il 15 aprile scorso presso l’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa S.E.
il Prefetto, Maria Carmela Librizzi ha presieduto un Comitato Provinciale di Ordine e Sicurezza Pubblica a cui ha partecipato il Questore ed i Comandanti Provinciale dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Erano presenti il vicesindaco di
Ragusa, Massimo Iannucci ed il sindaco di Modica, Ignazio Abbate accompagnati dai rispettivi Comandanti della Polizia Locale. Nel corso della seduta si è discusso delle problematiche di ordine pubblico da ricollegare ai furti che si sono avuti nelle cd. Monte Margi, Bussello, Cinquevie, S.Giacomo Bellocozzo, Barato Accaputo, Girlanda, Balata di Modica e S.Martino. Preliminarmente, il Comitato ha preso atto dei lavori svolti dal gruppo tecnico del patto “Ragusa Sicura” relativo all’installazione di n. 6 telecamere nella frazione di S. Giacomo e, segnatamente, in prossimità degli incroci di collegamento delle strade dei due Comuni limitrofi. Le telecamere saranno attive da domani e le immagini saranno visibili da tutte le stazione delle Forze dell’Ordine di Ragusa.
“Mi corre l’obbligo – dichiara il vice sindaco Iannucci – in ordine a tale problematica, di riferire degli enormi sforzi e dei proficui risultati raggiunti dalle forze di Polizia e, segnatamente, dalla Questura e dal Comando Provinciale dei Carabinieri. Al fine di intensificare i controlli, il Comitato dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica ha demandato alla Questura di Ragusa di provvedere, tenendo conto di tutte le forze presenti a predisporre appositi servizi che interessano le predette zone”.
Tenuto conto di quanto sopra e senza volere innescare inutili polemiche – aggiunge ancora Massimo Iannucci – si precisa che il Comune di Ragusa non intende delegare al Comune di Modica compiti e funzioni che sono proprie che devono essere esercitate nel rispetto e nelle forme previste dalle leggi. In ordine alla
circostanza poi che il Comune di Ragusa disponga di un numero doppio di uomini rispetto alla Polizia Locale di Modica, si fa presente che, nella piena consapevolezza dell’importanza della problematica trattata, il territorio del Comune di Ragusa ha un’estensione pari ad una superficie di 442,46 Kmq, mentre il comune di Modica pari a 290,76 Kmq, che vede impegnati gli uomini e le donne della Polizia Locale di Ragusa, a cui va il mio plauso, nei servizi di istituto.
Colgo, infine, l’occasione per ringraziare S.E. il Prefetto di Ragusa e tutti i
componenti del Comitato dell’Ordine e Sicurezza Pubblica per la sensibilità
dimostrata che si estendono al Prefetto Vicario e a tutti i componenti del
gruppo tecnico del patto “Ragusa Sicura” per il lavoro svolto”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles