Reteiblea

L’appello del meetup di Ragusa e del Gruppo consiliare dei 5 stelle: “Votate sì per il nostro mare!”

L’appello del meetup di Ragusa e del Gruppo consiliare dei 5 stelle: “Votate sì per il nostro mare!”
Aprile 16
17:252016

“Votate sì per il nostro mare!”. E’ la posizione assunta dall’intero gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle di Ragusa e dal Meetup in vista del voto referendario di domenica 17 aprile.
“Votate con coscienza, – hanno esordito gruppo consiliare e Meetup – votate tutti per garantire il raggiungimento del quorum affinchè non ci sia sottratta la rappresentanza popolare. Il comune di Ragusa è stato antesignano in questa battaglia etica e di civiltà, promuovendo mesi orsono una campagna di sensibilizzazione e assumendo posizioni nette a tal riguardo. Il Si che sarà espresso giorno 17 aprile equivale ad un sostanziale No ad un modello energetico fondato sulle energie fossili che sono dannose per la salute e per l’ambiente. Noi del Movimento Cinque Stelle con il nostro Si vogliamo puntare ad una consapevole transizione a fonti energetiche rinnovabili, ad un modello di energia pulita che sia eolica, solare, geotermica e che tenga conto di parametri nuovi e al passo con i tempi in cui viviamo. Il Si che sarà espresso domenica 17 aprile – hanno proseguito i rappresentanti penta stellati – andrà a scardinare un sistema dettato e gestito dalle attività petrolifere e costringerà il governo centrale a rivedere assetti e posizioni. La battaglia che stiamo portando avanti non è solo ideologica, ma sostanziale e non è certo espressione di un movimento politico o partitico, ma deve essere una scelta di coscienza. In questo caso esprimiamo un voto che prescinde dall’appartenenza politica, ma una posizione di cittadini stanchi di dover subire un sistema che non tiene conto di principi fondamentali ed inviolabili.
Ciascuno di noi – hanno concluso il gruppo consiliare ed il Meetup di Ragusa – è a disposizione di ciascun cittadino per fornire eventuali altre informazioni sul voto di domenica che vorremmo fosse democratico e chiaro. Dire No alle trivellazioni e a tutto ciò che ne seguirà, è una garanzia per il nostro domani, lo stesso che abbiamo l’obbligo morale ed etico di consegnare alle giovani generazioni. In tal senso l’amministrazione comunale di Ragusa e la maggioranza del consiglio comunale hanno già segnato un’inversione di tendenza e di rotta con azioni e progetti che mirano ad una maggiore e migliore eco sostenibilità. Impegno che continueremo a sostenere e portare avanti anche dopo l’esito del referendum. Esprimere il vostro voto è un impegno di pochi minuti ma che avrà un risvolto fondamentale per ciò che seguirà”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles