Reteiblea

Arrestati 4 rapinatori armati di pistola a Vittoria

Arrestati 4 rapinatori armati di pistola a Vittoria
Aprile 02
11:152016

Sempre più calde le strade di Vittoria. Ieri notte, grazie all’intervento tempestivo degli uomini del Commissariato della città ipparina, quattro giovanissimi, ma armati e ben determinati, sono stati bloccati ed arrestati.

I fermati: Noto Bruno Nicolas, nato a Vittoria il 29.06.1996, Giordanella Salvatore, nato a Vittoria il 25.08.1997, Doilo Francesco, nato a Comiso il 02.03.1989, e Martorana Jessica, nata a Vittoria il 20.10.1995, tutti residenti a Vittoria.

Ieri, intorno alle 20, la polizia era stata allertata da un cittadino, insospettitosi dagli strani movimenti dei quattro intorno ad un supermercato. Immediatamente è scattato il piano antirapina predisposto dal questore nei giorni scorsi, vista la recrudescenza degli atti criminosi a Vittoria. Mentre alcune volanti si appostavano nelle vie limitrofe al supermercato, due agenti in borghese andavano verso i ragazzi per verificare la segnalazione. Giunti a poca distanza dai quattro, gli agenti intravedono fuoriuscire dalla cinta, di due dei presunti rapinatori, il calcio delle pistole. Immediatamente i poliziotti si identificano ed intimano ai quattro di arrendersi e di buttare le armi. I ladri per tutta risposta salgono sulla loro auto per darsi alla fuga. Tutto si svolge in pochissimi istanti. Le volanti provano a bloccare l’auto dei rapinatori, ma questi speronano una “pantera” provando a crearsi una via d’uscita, non ci riesco e vengono accerchiati. Gli agenti, armi in pugno, riescono a scongiurare il peggio.

ladri

Tutti venivano quindi ammanettati e condotti negli uffici della Polizia di Stato di Vittoria. I rapinatori sottoposti a perquisizione nell’immediatezza dei fatti venivano trovati in possesso di una pistola semiautomatica cal 7,65 alterata per l’uso di cartucce di tipo “blindato” in uso alle Forze Armate dello Stato, idonee a perforare anche autovetture.
Mentre iniziano gli interrogatori, altri agenti perquisiscono le case dei quattro malviventi, in una di queste la polizia trova un’altra pistola a salve.

Al termine della compilazione degli atti di Polizia Giudiziaria, a carico dei 4 rapinatori, la ragazza è stata condotta in carcere a Catania (il più vicino istituto di pena per donne dopo la chiusura anni fa della sezione femminile di Ragusa) e gli altri sono stati condotti in carcere a Ragusa.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles