Reteiblea

Rugby: domenica (14,30) il derby nella coda

Rugby: domenica (14,30) il derby nella coda
Gennaio 16
17:452016

rac116Chiusura col derby che “più derby non si può” per la prima fase della C di rugby, diventato decisivo per il passaggio del Padua Rugby alla poule promozione. Effetto della sconfitta di domenica, maturata soltanto nel finale dopo aver tenuto parecchio bene il campo per settanta minuti, sul campo della capolista Nissa: e, ovviamente, prima ancora, effetto dei quattro punti di penalizzazione. La combinazione tra questi due fattori ha portato come (sgradita) somma la necessità di difendere il secondo posto dall’attacco del Clan Messina, che sotto di tre punti, con un successo esterno sulla Syrako Siracusa potrebbe sperare. Il quindici di German Greco ha quindi un interesse, pressante, di classifica per puntare al successo: il che costituisce grossa “carica” in più per una sfida che proprio non avrebbe bisogno. Visto che i gialloneri dell’Audax Clan, reduci dall’incredibile k.o. interno col Syrako dopo la più brutta prestazione della stagione, ormai hanno soltanto da pensare alla poule salvezza, che li vede, comunque, tra i netti favoriti. Quindi classifica e motivazioni farebbero pendere la bilancia in favore dei ragazzi di German greco: ma la logica conterà pochissimo alle 14,30, quando le due squadre “apriranno le ostilità” nell’impianto di via della Costituzione. Perché vanno bene le motivazioni, il tasso tecnico, gli infortuni, le assenze eccetera, ma l’unica, vera, fondamentale forza motrice delle sessanta gambe in campo sarà la voglia di vincere, e tutte e sessanta partiranno esattamente alla pari. E questo, impietoso e magari crudele quanto si voglia, è il magico, straordinario fascino del derby che “più derby non si può”. Nella foto ingresso in campo in un derby degli anni scorsi vecchoderby

About Author

Gianni Papa

Gianni Papa

Related Articles