Reteiblea

Microcredito. Abbate: “Abbiamo allargato la platea dei potenziali fruitori rivedendo il limite di reddito ISEE”

Microcredito. Abbate: “Abbiamo allargato la platea dei potenziali fruitori rivedendo il limite di reddito ISEE”
ottobre 16
16:30 2015

Si allargano i limiti di accesso al “Microcredito per le famiglie”, rivolto ai nuclei familiari del territorio comunale in situazione di difficoltà economica temporanea.
La giunta comunale ha, infatti, adottato ieri una delibera con la quale è stata abbassata, facendo riferimento al reddito ISEE, la soglia minima di ammissibilità a € 2.500,00 e aumentando quella massima a € 12.000,00.
Nei fatti è stato modificato l’art. 4 del capitolato speciale del “Microcredito per le famiglie” che indicava il requisito, in riferimento al reddito ISEE familiare, non superiore a € 10.000,00 e non inferiore a € 4.000,00.
Dal 14 settembre u.s. sono state esitate 29 pratiche di microcredito per l’importo complessivo di €43.500,00.
Come si ricorderà le linee guida di accesso al “Microcredito per le famiglie” fu adottato dalla giunta con atto n° 125 del 21 agosto 2013 e una determina, la n° 887 del 2015, impegnò la somma complessiva di € 150.000,00.
“Abbiamo voluto allargare la forbice di reddito, sia minimo che massimo, commenta il sindaco Ignazio Abbate, per l’accesso al microcredito per le famiglie al fine di allargare la platea dei potenziali fruitori del prestito, che come si sa si autofinanzia con un fondo di rotazione alimentato dal rateo mensile che le famiglie pagano per estinguere il debito.
E’ una misura di alto valore sociale e morale, altri comuni stanno perseguendo lo stesso percorso, attesa la crisi che da alcuni anni condiziona in modo pesante la vita delle famiglie modicane a basso reddito. Abbiamo valutato doveroso, come Ente, intervenire per dare un sostegno alle necessità quotidiane dei nuclei familiari bisognosi di un aiuto economico”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles