Reteiblea

Sbarchi. Salvato un giovane egiziano in fin di vita

Sbarchi. Salvato un giovane egiziano in fin di vita
Settembre 22
13:232015

Sono 4 gli scafisti egiziani arrestati questa notte dalla Polizia.
Viaggiano per 7 giorni e durante il trasbordo da una barca all’altra, un giovane egiziano è rimasto schiacciato.
Quando sono stati soccorsi dalla Polizia norvegese, i medici hanno subito compreso dell’imminente pericolo di vita e per questo, a bordo di un elicottero, è stato evacuato e ricoverato in Grecia.
I testimoni riferivano di essere stati tutto il tempo in stiva ma vengono smentiti dai loro stessi video girati a bordo.
Grazie ai loro video sono stati individuati gli scafisti.
Nel 2015 individuati 120 scafisti, 200 nel 2014.

salvataggio

Domenica sono state due le navi approdate a Pozzallo e solo questa notte la Polizia ha individuato gli scafisti di un’imbarcazione in legno con a bordo 335 migranti di varie nazionalità.
IBRAHIM SAID Ahmed, nato in Egitto il 01.01.1987, MAGDI AHMED Ibrahim, nato in Egitto il 02.04.1994, AHMED Mohamed, nato in Egitto in data 01.01.1995 e Amech Walid Ebrahim Mahamed, nato in Egitto il 15.06.1987.
I responsabili del delitto previsto dagli artt. 416 C.P. e art. 12 D.Lgs.vo 25.7.1998 nr. 286, si associavano con altri soggetti presenti in Egitto al fine trarne ingiusto ed ingente profitto compiendo atti diretti a procurare l’ingresso clandestino nel territorio dello Stato di cittadini extracomunitari. Il delitto è aggravato dal fatto di aver procurato l’ingresso e la permanenza illegale in Italia di più di 5 persone; perché è stato commesso da più di 3 persone in concorso tra loro; per aver procurato l’ingresso e la permanenza illegale delle persone esponendole a pericolo per la loro vita e incolumità ed inoltre per aver procurato l’ingresso e la permanenza illegale le persone sono state sottoposte a trattamento inumano e degradante.
I migranti provenienti da diversi paesi, in parte sono stati ospitati presso il C.P.S.A. di Pozzallo ed altri subito trasferiti in centri presenti sulla penisola italiana.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles