Reteiblea

Abbattimento delle barriere architettoniche, la rete “I petali del cuore” supporta il progetto “Oltre l’ostacolo”

Abbattimento delle barriere architettoniche, la rete “I petali del cuore” supporta il progetto “Oltre l’ostacolo”
settembre 07
12:11 2015

Primi risultati positivi dopo l’attività di sensibilizzazione portata avanti da “I petali del cuore”, la rete di circa venti associazioni di Ragusa, presieduta da Flavio Brafa, che lavora per il bene della città e dei cittadini. E’ in fase di concretizzazione, infatti, il progetto riguardante l’abbattimento delle barriere architettoniche per fare in modo che la città possa essere accessibile a tutti. Il progetto è stato sviluppato insieme al comitato dell’associazione “Oltre l’ostacolo”, di cui è promotore Giovanni Brafa. In maniera semplice, attraverso la raccolta dei tappi di plastica delle bottiglie, ci sarà la possibilità di finanziare le opere che permetteranno l’accessibilità alle persone con handicap in quei luoghi che al momento risultano essere off limits. “E’ il primo passo – spiega il presidente della rete, Flavio Brafa – per una città accessibile a tutti. La rete si occuperà anche di distribuire i contenitori per la raccolta dei tappi di plastica. Vogliamo quindi sin da ora ringraziare tutti coloro che parteciperanno e tutte le attività che collaboreranno alla raccolta dei tappi”. In prima linea, naturalmente, le associazioni de “I petali del cuore”, vale a dire Adra, Aic, Ail, Aiad, Asnas, Il Bucaneve, Associazione nazionale carabinieri, Handy sport, Ci ridiamo su, Green bike, Lilt, Pastorale della salute, Anfass, Equazione, cooperativa Esistere, Il resto del calzino, Vai col trekking, Progetto Filippide, Piccolo Principe, Quattro passi in compagnia. Il presidente Flavio Brafa dichiara ancora: “Sono soddisfatto di questo piccolo grande risultato. E’ la dimostrazione più grande sul fatto che insieme si può. Collaborando e lavorando in sinergia si possono ottenere grandi risultati. Ringraziamo, altresì, l’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Corallo per il sostegno che ci ha fornito”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles