Reteiblea

Grande quarta edizione del premio canoro “Cristina Guastella”

Grande quarta edizione del premio canoro “Cristina Guastella”
maggio 19
10:51 2015

Almeno in momenti “speciali” come la quarta edizione del premio canoro “Cristina Guastella” a lei intitolato, quando si affida al canto, sua grande passione, la tenerezza del ricordo riesce a smussare gli angoli più vivi di una ferita ancora apertissima, forse perfino più che il passare del tempo. E quando unisce alla musica e alle voci dei cantanti la canzone per Cristina, scritta da Rosario Trentadue, arrangiata da Lodovico Saccol e interpretata dalla sorella Giulia e dai ragazzini del coro Mariele Ventre, riesce anche a stemperare il dolore per un attimo, splendido quanto, purtroppo, breve, in una delicata, struggente, bellissima malinconia. Ma la serata nell’Auditorium della Scuola dello Sport, concesso dalla disponibile sensibilità del presidente Sasà Cintolo, ancora una volta riuscita in pieno come meritato dal grande impegno organizzativo della famiglia e dalla direttrice artistica maestra Giovanna Guastella, è stata anche una gara avvincente e combattuta, ben presentata da Ruggero Sardo, tra ventiquattro interpreti divisi in tre categorie di qualità canore che hanno reso arduo il compito della commissione giudicatrice presieduta da Grazia Di Michele. premioInfatti, per stilare la graduatoria, la brava cantautrice, tra le più apprezzate del panorama musicale italiano, e i colleghi della giuria (il direttore del coro delle Verdi Note dell’Antoniano di Bologna Stefano Nanni, l’autore e compositore Rosario Trentadue; il musicista, compositore e produttore Antonio Buldini,la direttrice del coro Polysons di Parigi Elisabeth Trigo, l’organizzatore di eventi musicali Vincenzo Polizzi, il tenore Lorenzo Licitra e il giornalista Michele Barbagallo) dopo una lunga e animata riunione hanno dovuto piegarsi all’inevitabile escamotage del premio ex aequo. Una nuova riprova dello spessore acquisito negli anni dal premio, che ha registrato una partecipazione record alla complessa preselezione prologo alla scelta dei ventiquattro per la serata di chiusura. “Erano tutti bravi – ha ricordato la deliziosa presidente di giuria – noi abbiamo premiato chi abbiamo ritenuto, al momento, un passo più avanti”. Questi i vincitori. Categoria 8/10 anni. 1) Giulia Mogliarisi – Niscemi, 2) Giuseppe Simone Cavallaro – Acireale, 3) Valentina Falbo – Ragusa. Categoria 11/13 anni. 1) Roberta Cassarino – Comiso, 2) Mattia Gallo – Palagonia,3) Salvatore Caccamo, Belvedere. Categoria 14/16 anni: 1 ex aequo) Rosy Castello Chiaramonte Gulfi e Alessia Licitra – Ragusa, 2) Giorgia Incatasciato – Vittoria,3) Giuliana Cascone – Chiaramonte Gulfi. Premio speciale Padua Rugby: Benedetta Bonifacio – Comiso. Premio speciale Associazione Terzo Tempo Padua Rugby: Sofia Minauda – Marina di Ragusa. Patrocinato dall’Antoniano di Bologna, che ha inviato un video con i saluti del direttore fra Alessandro Caspoli, il premio ha avuto vari sponsor: Comune, Banca Agricola Popolare, Conad Sicilia, Lucifora Conserve, Latterie riunite, Alfa Graniti, Gruppo Ibleo Ragusa, Novapack sud, GB Automotive group, Comisana Lapidei, Iblea Metal, Infissi Cassarino, Saniblea, S&B ortofrutta, Gelatilandia, Mirko Fantasia Capelli, Fioreria San Giorgio, Caffe’del Viale, Il tetto più, GS video, Padua Rugby e Gruppo Scar. Sul palco anche alcuni interpreti delle passate edizioni: Serena Portelli, Ademara Di Nuzzo, Giulia Guastella, Alessia Pallavicino, Enya Magri (giovane cantante maltese) e i bambini del Coro Mariele Ventre di Ragusa.

About Author

Gianni Papa

Gianni Papa

Related Articles