Reteiblea

Scherma: i giovani dell’Accademia Ragusa in luce a Messina

Aprile 16
00:092015

accschmessLa terza ed ultima prova del Gran Premio Giovanissimi Under 14, disputata a Messina, ha chiuso l’anno agonistico regionale 2014/2015 . I giovani fiorettisti dell’Accademia Scherma Ragusa hanno ottenuto risultati che evidenziano i netti miglioramenti rispetto alla seconda prova, dovuti ai progressi dei singoli ed al complessivo miglior approccio alla gara. La migliore prestazione da Simone Sardegno, eccellente quinto nella categoria Ragazzi/Allievi, che si è espresso con ottima tecnica schermistica e con una valida strategia, migliorata assalto dopo assalto. Di grande rilievo anche la prova del pari categoria Turi Presti che ha sfiorato la zona coppe, uscendo con molta sfortuna all’ultima stoccata di un assalto in cui aveva mostrato lo spessore dei progressi tecnico-atletici compiuti. Brillante quinto anche Marco Presti (giovanissimi), autore di una gara caratterizzata da grandissima determinazione. Tra i primi otto anche per Bruno Canzonieri, categoria Prime Lame. Il tecnico, maestro federale Roberto Molina, ha apprezzato la prestazione dei suoi fiorettisti, augurandosi che proseguano “con la stessa passione sulla strada intrapresa. Che non è non facile e richiede piccoli sacrifici e continuo impegno, ma ripaga sia col raggiungimento di traguardi sportivi sia con la crescita personale”. L’Accademia continua nel frattempo la preparazione alla trasferta di inizio maggio a Riccione per il “Trofeo Renzo Nostini”, l’appuntamento principe per gli under 14 di tutta Italia. Questi i risultati di Messina in dettaglio. Prime Lame: 8) Bruno Canzonieri, 10) Nicolò Mormina, 17 Samuele Di Stefano. Maschietti: 10) Livio Cappello, 11) Rosario Tirella. Giovanissimi: 5) Marco Presti, 10) Mattia Lo Magno, 11) Manuel Mormina, 12) Flavio Tumino, 13) Salvatore Mazza. Ragazzi/Allievi: 5) Simone Sardegno, 10) Turi Prest, 13) Claudio Lo Vento, 14) Matteo Passafiume, 15) Pietro Colombo, 16) Stefano Lambro. Ragazze/Allieve: 14) Michela Rizzo 14;

About Author

Lina Giarratana

Lina Giarratana

Related Articles