Reteiblea

Bit di Milano. Ispica sarà presente con il progetto Ruralità e Territorio

Bit di Milano. Ispica sarà presente con il progetto Ruralità e Territorio
febbraio 17
17:28 2015

Grazie al progetto RuTer (Ruralità e Territorio), Ispica è tornata a essere presente, rappresentata dall’assessore al Turismo e allo Sviluppo Economico Teresa Amendolagine, alla Borsa Internazionale del Turismo, tenutasi a Milano dal 12 al 14 febbraio, la manifestazione per eccellenza sul turismo che da trentacinque anni rappresenta l’appuntamento più importante in cui, annualmente, si incontrano domanda e offerta del business del settore. Il progetto RuTer, ricordiamo, è il progetto finanziato con il PSR 2007-2015 che ha come scopo l’inserimento delle aziende agricole in circuiti territoriali, nell’ottica di una rete qualificata di servizi turistici, e la promozione della vendita di prodotti tipici locali. Tale progetto entra così a far parte di quelle “iniziative regionali e locali per il rilancio dell’agricoltura in un’ottica di preservazione del paesaggio e di diversificazione dell’agricoltura”. Agli operatori del settore viene così offerta la possibilità di sfruttare le proprie potenzialità nell’ambito di un turismo rurale che si inserisce in percorsi più ampi e diversificati.
L’assessore Teresa Amendolagine, rientrando dalla missione milanese, ha dichiarato: «È stata una grande occasione per la nostra città, partner nel progetto, per far conoscere a ricercatori, professionisti nazionali ed internazionali del settore, responsabili delle più importanti aziende, buyers provenienti da tutto il mondo e influencers il nostro territorio e la sua capacità di offrire tutto l’anno un turismo che coniuga tra loro bellezze naturali, cultura, tradizioni e gastronomia. Questo grazie alla validità del progetto RuTer che ha saputo creare una rete di realtà territoriali capace di offrire agli operatori del settore la possibilità di presentare al turista una organizzazione diversificata e qualificata».
Il sindaco Piero Rustico, da parte sua, nell’apprendere dall’Assessore e dal presidente dell’Associazione culturale “Sud” Paolo Ferlisi i risultati conseguiti dal nostro Comune, ha affermato: «Il progetto e la partecipazione alla Bit 2015 rappresentano un’opportunità per superare la vecchia logica statica del turismo e definire, invece, un nuovo standard basato sulla dinamicità che una rete di categorie riesce a creare. La presenza alla Borsa Internazionale del Turismo ha consentito alla nostra città di rendere le realtà presenti nel territorio un valore aggiunto per un’Italia più produttiva, contribuendo al suo essere tra i migliori Paesi nel mondo capaci di portare avanti storia, tradizione e innovazione. Ma non bisogna dimenticare che questa rete è un’opportunità di apertura e di crescita per le stesse aziende che ne fanno parte, con un ritorno di sicuro vantaggio per tutto il nostro territorio».

 

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles