Reteiblea

Sicilia 2.0. Il Pd siciliano come la Leopolda di Firenze

Sicilia 2.0. Il Pd siciliano come la Leopolda di Firenze
Febbraio 10
11:43 2015

Un’occasione da non perdere. E’ un appello alla partecipazione, la più massiccia possibile, quello che lancia il parlamentare regionale Nello Dipasquale, area Renzi del Pd, affinché amministratori e cittadini possano essere parte attiva in occasione di “Sicilia 2.0”, la Leopolda sicula. “Il cambiamento delle politiche in favore del territorio passa anche da Sicilia 2.0”, spiega il deputato Dipasquale che rilancia la necessità di avviare la concreta analisi dei problemi per proporre soluzioni ed idee. Dopo aver partecipato alla Leopolda, “Sicilia 2.0”, in programma il prossimi 28 febbraio e 1 marzo a Palermo, per Dipasquale rappresenta un’occasione importante da non farsi sfuggire soprattutto utile a lavorare insieme per la Sicilia. Nella due giorni saranno attivati 25 tavoli di confronto su 25 argomenti diversi, dall’economia al lavoro, dall’innovazione alla geopolitica, alla politica accanto ai territori. Per aderire basta contattare il sito internet www.siciliaduepuntozero.it. “Programmare il futuro si può fare soltanto passando dalla reale e concreta conoscenza del presente e delle esigenze contemporanee – spiega Dipasquale – Se non si raggiungono queste finalità grazie al confronto e Sicilia 2.0, la Leopolda sicula, potrà sicuramente essere un momento di grande rilevanza. Il premier Renzi, in occasione della Leopolda a Firenze, ci ha invitato tutti ad operare esaltando il territorio. Quello che personalmente faccio da sempre. Sono sicuro che applicare anche in Sicilia il metodo di confronto tematico avviato con successo a Firenze nell’ormai tradizionale appuntamento organizzato da Renzi, permetterà al Partito Democratico di avere una marcia in più nel dare risposte ai problemi dei siciliani. Chiamati a dire la nostra e a ipotizzare soluzioni e strategie per il futuro, sono sicuro che si potrà fare un ottimo lavoro per concertare soluzioni da proporre anche per la creazione di provvedimenti governativi regionali”. “Sicilia 2.0” si svolgerà presso l’ex Fabbrica Sandron, un luogo da quale deve ripartire la speranza per un futuro davvero migliore.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles