Reteiblea

Il sindaco di Comiso si complimenta con il Commissario per la destinazione dei Fondi ex-Insicem

Il sindaco di Comiso si complimenta con il Commissario per la destinazione dei Fondi ex-Insicem
Gennaio 22
12:032015

Il sindaco Filippo Spataro interviene in merito all’ottimo risultato conseguito per quanto riguarda il milione e seicento mila euro assegnato con i fondi ex Insicem all’incentivazione di nuove rotte per l’aeroporto “ Pio LaTorre” di Comiso.
“ A qualcuno forse sembrerà esagerato parlare di momento epocale per il nostro aeroporto e per il nostro territorio, ma di fatto, siamo davanti a un momento storico per lo sviluppo del Pio LaTorre – ha commentato il sindaco Filippo Spataro -. Avere avuto la disponibilità di quasi due milioni di euro dei fondi ex Insicem, un milione e seicentomila per l’esattezza, ma estendibili a 1,9 milioni di euro nel momento in cui si realizzeranno i ribassi d’asta con gli appalti delle gare già bandite, è un fatto che ci proietta in progetti futuri e in speranze che, a pieno titolo possiamo considerare a breve, concrete realtà. L’aeroporto di Comiso, grazie all’approvazione da parte di tutti i sottoscrittori del progetto presentato da Soaco, oggi è la testimonianza di un territorio caparbio, di una classe politica che ha lavorato e lavora alacremente, di una scommessa ampiamente vinta. Naturalmente, dopo questa grande soddisfazione alla quale molte forze in campo hanno contribuito, il nostro lavoro non finisce qui. Il nostro è un progetto ambizioso finalizzato a promuovere, accanto al Pio LaTorre, la nostra comunità, il nostro territorio e la nostra economia basata fortemente sull’industria del turismo. A seguito dell’ampliamento delle rotte che avverrà nei tempi tecnici previsti grazie a un bando di evidenza europea – ha continuato Spataro – possiamo ottimisticamente pensare che faremo i numeri giusti per l’inserimento definitivo nel PNA che prevede almeno 500 mila pax all’anno. Siamo riusciti già a dimostrare che in un solo anno, abbiamo superato i pax previsti nel piano industriale che prevedeva 240 mila movimenti in un anno. A fine 2014, abbiamo superato i 300 mila. Con l’ampliamento delle rotte dunque, pensiamo di raggiungere dei numeri ancora maggiori a quelli preventivati. Mi preme aggiungere che sono stati stanziati duecentomila euro per l’indizione di bandi in favore della partecipazione di consorzi e imprese a Expo 2015, nell’ambito di azioni di sviluppo per le imprese.

Tutto questo – ha concluso il primo cittadino – non sarebbe stato possibile, senza un autentico lavoro di squadra che ha visto protagonisti il presidente Soaco, Rosario Dibennardo, il commissario provinciale, Dario Cartabellotta, i colleghi sindaci, la deputazione regionale e nazionale iblea ai quali va il mio più sincero ringraziamento”.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles