Reteiblea

Expo 2015. Cartabellotta illustra mission per l’Esposizione e insedia tavolo tecnico provinciale

Expo 2015. Cartabellotta illustra mission per l’Esposizione e insedia tavolo tecnico provinciale
Gennaio 21
16:47 2015

Da responsabile del Cluster Bio-mediterraneo, il padiglione ad Expo 2015 coordinato dalla Regione Siciliana con la presenza di 12 paesi stranieri (Albania, Algeria, Croazia, Egitto, Grecia, Libano, Libia, Malta, Montenegro, San Marino, Serbia e Tunisia) che si affacciano nel Mare Mediterraneo, il commissario straordinario della Provincia di Ragusa, Dario Cartabellotta ha tenuto ieri una riunione col partenariato socio-economico della provincia di Ragusa, rappresentanti dei consorzi di tutela, dei distretti turistici e produttivi per lanciare l’operazione Expo 2015 col coinvolgimento della provincia di Ragusa. Secondo una programmazione già decisa in ambito regionale Ragusa potrà presentare le sue eccellenze la quinta settimana dopo l’apertura dell’Expo fissata il prossimo 1 maggio, quindi, verosimilmente dal 30 maggio al 6 giugno 2015. 

“La Sicilia è stata in assoluto – ha detto Dario Caltabellotta – la prima regione italiana, ad essere partner ufficiale di Expo Milano 2015 e ha avuto il prestigioso incarico di guidare il Cluster Bio-Mediterraneo, una vasta area dedicata interamente al tema della biodiversità.
In uno spazio di 7.330 metri quadrati, di cui 1.900 dedicati all’area comune, ci sarà una zona ristorazione e saranno organizzate mostre e marketing diretto. La ristorazione verrà preparata con materie prime siciliane e sono fermamente convinto che il territorio ibleo, così ricco di eccellenze enogastronomiche grazie al Vino cerasuolo, all’olio Dop Monti Iblei, ai suoi formaggi, al cioccolato, ai dolci, sarà indubbiamente uno dei protagonisti delle tavole, ma anche del market del Cluster Bio-Mediterraneo. Un padiglione che ha sollevato il maggior interesse internazionale poiché è il luogo che celebrerà la Dieta Mediterranea nella sua eccezione più alta del termine, che ha avuto dall’Unesco il riconoscimento di Patrimonio Immateriale dell’Umanità”.
A 100 giorni dall’apertura dell’Expo e per organizzare sul piano operativo la presenza del territorio ragusano il commissario straordinario Dario Cartabellotta ha insediato un comitato tecnico composto dal capo di Gabinetto della Provincia Gianni Molè, dai dirigenti regionali Nino De Marco, Giuseppe Cicero e Biagio Di Mauro e dal dirigente di ricerca del Corfilac Stefania Carpino che coordineranno le proposte e stileranno un calendario degli eventi per la settimana ragusana in calendario all’Expo.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles