Reteiblea

Comiso. I carabinieri lo arrestato mentre scontava i domiciliari

Comiso. I carabinieri lo arrestato mentre scontava i domiciliari
Gennaio 01
14:22 2015

 

Fin dalle prime ore della mattinata odierna, in tutto il territorio della giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Vittoria, sono state eseguite una serie di perquisizioni antidroga, in abitazioni urbane così come in quelle di campagna, attentamente monitorate dai militari.
Nello specifico, nel comune di Comiso, i Carabinieri della locale Stazione, ad esito di attività info-operativa e dei conseguenti servizi di osservazione e pedinamento, hanno posto la loro attenzione su un pregiudicato che stava già scontando una pena agli arresti domiciliari come conseguenza dell’operazione “Intercapedine”, svolta dal Comando Provinciale di Ragusa lo scorso Ottobre 2014.
Si tratta di Palumbo Gianluca, classe ’89. Durante una perquisizione domiciliare, operata dai militari di Comiso unitamente al Nucleo Cinofili dei Carabinieri di Nicolosi (CT), Reparto noto anche per gli straordinari risultati ottenuti nell’ambito delle operazioni antidroga dai soldati a 4 zampe condotti dagli operatori specializzati, “Ivan”, si chiama così il cane antidroga dal fiuto infallibile, ha consentito ai carabinieri di rinvenire, nell’abitazione del Palumbo, 10 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e “marijuana”, già suddivisa in dosi e pronta per essere immessa sul mercato. Il soggetto è stato condotto in caserma per le formalità di rito e successivamente presso il Carcere di Ragusa, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, Dott.ssa La Placa dinanzi al quale dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Ora, al vaglio degli investigatori, che stanno proseguendo le indagini, la posizione del pregiudicato, per accertare l’eventuale complicità di altri soggetti e la provenienza della droga: la sostanza stupefacente sequestrata è già stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.
L’attività messa in campo si inquadra nell’ambito dei servizi a largo raggio disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, finalizzati alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dello spaccio di droga, purtroppo molto diffuso, specie tra i giovani. In tale ottica la Compagnia di Vittoria è assiduamente impegnata e, quello di oggi, è il primo arresto del 2015. L’anno conclusosi ieri, aveva visto salire la cifra delle persone responsabili dei reati inerenti le sostanze stupefacenti, assicurate alla giustizia, a 67. Analoghi interventi proseguiranno nei prossimi giorni.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles