Reteiblea

Piano di Spesa Legge 61/81, con un emendamento di Sonia Migliore inserito il capitolo per il Teatro della Concordia

Piano di Spesa Legge 61/81, con un emendamento di Sonia Migliore inserito il capitolo per il Teatro della Concordia
Dicembre 19
17:44 2014
La lunga nottata di Consiglio comunale, durante il quale è stato approvato il Piano di Spesa 2014 per le somme della Legge 61/8, ha consentito di incassare un significativo risultato politico che premia l’impegno del Lab 2.0 e di chi, proprio nel civico consesso, lotta per battaglie importanti per Ragusa ed i suoi cittadini.

Il consigliere Sonia Migliore è riuscita nello scopo di far approvare (17 voti favorevoli e un solo astenuto) un emendamento che, all’interno del Piano di Spesa, istituisce un punto con la denominazione “Finanziamento integrativo per i lavori di restauro e recupero funzionale a teatro comunale dell’ex Cine Marino già “Teatro della Concordia”, appostandovi la somma simbolica di euro 50mila.
Si tratta di un fondamentale passo in avanti dal quale si evince la palese volontà del Consiglio comunale a che l’Amministrazione  proceda nel suo impegno nei confronti dell’immobile storico in pieno centro a Ragusa superiore, dandogli però dignità di “teatro” in modo ufficiale e partendo proprio dal titolo del capitolo inserito nel Piano di Spesa della Legge su Ibla, all’interno del quale, fino a ieri, del teatro non c’era traccia.
Senza dubbio una vittoria per chi, come noi, era convinto che i cittadini hanno le idee chiare sulla destinazione dell’ex Cine Marino, cioè che dovrà diventare il teatro comunale di Ragusa o, come ormai lo chiamano tutti, il Teatro della Concordia. Volontà che il Consiglio Comunale, alla fine, ha saputo recepire e interpretare con il proprio voto.
Adesso all’Amministrazione Piccitto tocca il compito di non perdere tempo nella rimodulazione dei residui delle somme derivanti dalla Legge 61/81 per reinserire tutti i fondi fin qui accantonati e dando mandato di realizzare al più presto il progetto esecutivo grazie al quale il Comune di Ragusa potrà beneficiare del finanziamento nazionale di un milione e quattrocentomila euro che, altrimenti, andrebbe perso.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles