Reteiblea

Scicli. La situazione politica è insostenibile, il Ncd esorta il Pd a staccare la spina

Scicli. La situazione politica è insostenibile, il Ncd esorta il Pd a staccare la spina
novembre 04
14:03 2014

Riceviamo e pubblichiamo.

“I Circoli dell’N.C.D. Di Scicli si sono riuniti ieri sera per analizzare la grave situazione politica amministrativa che sta attanagliando la città portandola inesorabilmente verso il baratro, fatto molto preoccupante ed allarmante. Ed è proprio a causa di questa situazione ambigua ed oscura che siamo costretti a rompere il silenzio, visto che ci eravamo ripromessi di non commentare i fatti riguardanti la politica sciclitana, fino a quando la commissione nominata da S.E. Il Prefetto di Ragusa non avesse concluso l’iter procedurale per valutare lo scioglimento del Consiglio e dell’Amministrazione Comunale della Città. Ma il perdurare della crisi politico- amministrativa, peraltro mai vista in tanti anni, ci porta a reagire a questo stato di cose. Assistiamo allo sbando completo dei partiti politici ,movimenti, associazioni e della macchina burocratica. Questa Amministrazione non è mai riuscita a garantire nemmeno l’ordinaria amministrazione penalizzando la città in maniera irreversibile , approvando delibere consigliari al limite della regolarità, senza i visti previsti dalla Legge.

Ma cosa aspetta il PD, unico partito rimasto in seno al Consiglio Comunale a trarre le dovute conseguenze e salvare il salvabile, se c’è ancora qualcosa da salvare? Dai problemi social,i ivi compresi quelli sportivi , allo sviluppo territoriale , alla programmazione dello sviluppo , alla fruizione dei beni patrimoniali della città , quali soluzioni, quali progettualità, quali proposte sono state attuate? Sembra che una cappa sia calata sulla città avvolgendo un’intera comunità!!!
Tanti danni, alcuni forse irreparabili! L’aumento indiscriminato delle tasse ad esempio è un fatto grave per la nostra comunità, dove sono finite le promesse pre-elettorali, dell’attuale sindaco?( “non aumenterò le tasse!”) Il manifesto pubblico apparso in città in cui si denunciava questo, voleva dare voce al malcontento di tutti gli sciclitani anche degli elettori del Pd, il fatto che Ncd non l’abbia firmato, scelta fatta consapevolmente, non per paura visto che era stata da noi stessi concordata con i promotori, ma perché in quello scritto si voleva rappresentare la città tutta, ripetiamo compresi i tanti elettori del PD, che stanno subendo questa politica scellerata e senza senso che ci sta spingendo verso l’abbisso.
Il caso dell’apertura del centro di accoglienza per immigrati a Scicli è sintomatico di un’amministrazione silente che non vuole affrontare i problemi, asserendo di essere all’oscuro della nascita del centro ma i fatti purtroppo smentiscono questo. In questo caso e per una materia così delicata ed importante si sta comportando come Ponzio Pilato senza attuare, invece, una politica di mediazione per risolvere questo malcontento che ha diviso la città in due.
Sarebbero tante le criticità da elencare ma al momento ci fermiamo qui. E’ un prezzo troppo alto quello che stanno pagando gli sciclitani e che pagheranno chissà per quanti anni ancora qualora questo martirio dovesse continuare!”

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles