Reteiblea

Vittoria. Week end sicuro. 1 arrestato, 12 denunciati e 3 segnalati all’utg di Ragusa

Vittoria. Week end sicuro. 1 arrestato, 12 denunciati e 3 segnalati all’utg di Ragusa
ottobre 20
11:37 2014

Controlli serrati nel corso del fine settimana appena trascorsa in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, finalizzata a far trascorrere un “weekend sicuro” a tutte le oneste famiglie che abitano nel territorio di competenza: 1 persona arrestata, 12 quelle denunciate, 3 i segnalati all’UTG di Ragusa, 2 veicoli recuperati e restituiti ai legittimi proprietari, 10 le perquisizioni effettuate, 2 le patenti ritirate, 6 contravvenzioni al C.d.S. comminate per un totale di 20 punti decurtati dalle patenti di guida.
Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comando Provinciale, hanno portato a termine durante tutto il fine settimana, nelle città di Acate, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Scoglitti e Vittoria.
Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di 12 pattuglie e di oltre 30 militari, in uniforme e in abiti simulati, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono gli onesti cittadini, e ad intervenire duramente nei confronti di quanti si mettono alla guida senza patente e senza avere assicurato il mezzo, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali; dall’altro lato a combattere lo spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani del nostro territorio: in tale ottica sono state organizzate perquisizioni mirate, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo, nelle principali zone di aggregazione giovanile così come nelle aree rurali e di campagna, attentamente monitorate dall’Arma.
Le perquisizioni antidroga, estese ai territori delle città di Vittoria e di Comiso, sono state eseguite dai militari della Stazione di Comiso coadiuvati dal Nucleo Cinofili Carabinieri di Nicolosi (CT), che hanno impiegato per l’occasione il Labrador di nome “Ivan”.
In particolar modo l’attività di monitoraggio dei Carabinieri si era concentrata nei giorni scorsi su un 26enne incensurato comisano, F. D., che aveva creato una rete di clienti piuttosto fitta, specie tra i giovani della zona. In tal senso l’andirivieni di diversi ragazzi, anche nei pressi dell’abitazione dell’insospettabile, aveva destato qualche sospetto tra gli investigatori che, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto un panetto di hashish dal peso totale di 91 grammi nonché materiale atto al confezionamento, nascosti abilmente in una cassetta degli attrezzi trovata in uno sgabuzzino della cantina, il tutto sottoposto a sequestro. E’ scattato così l’arresto per il giovane, che è stato condotto presso la caserma di via Sciascia dove, al termine delle formalità di rito e vista l’assenza di precedenti penali, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dottoressa Monica Monego, dinanzi alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Inoltre, nel corso del medesimo servizio antidroga, sempre a Comiso, è stato segnalato all’UTG di Ragusa per detenzione di droga per uso personale un 31enne tunisino, B. K. S., che, all’esito di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 1 grammo di hashish e 5 grammi di marijuana, sottoposti a sequestro.
Ora, al vaglio degli inquirenti, che stanno proseguendo le indagini, la posizione dei due giovani incensurati, per accertare l’eventuale complicità di altri criminali e il canale di approvvigionamento della droga, che avrebbe rifornito i giovani assuntori della zona e che sarebbe stata smerciata nei principali luoghi di aggregazione: la sostanza stupefacente sequestrata è già stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa, al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.
L’attività di controllo straordinario del territorio di competenza ha permesso ai militari di deferire in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria iblea 12 persone. Nello specifico:
Ad Acate:
D. S. S., 40enne niscemese, bracciante agricolo, pregiudicato, che, per futili motivi, ha aggredito e malmenato un pregiudicato acatese di 47 anni, C. C., procurandogli ferite giudicate guaribili in gg. 25;
S. M. F., casalinga 56enne incensurata, originaria di Acate, poichè è stata sorpresa, nel corso di un posto di controllo, alla guida di una Fiat Punto priva della patente di guida perchè mai conseguita e mancante della copertura assicurativa;
M. A., 25enne vittoriese, disoccupato, pregiudicato, poichè, privo della patente di guida perchè mai conseguita, è stato colto alla guida di un ciclomotore Yamaha mancante della targa e già sottoposto a sequestro amministrativo;
D. Y., 26enne tunisino, bracciante agricolo, incensurato, poiché è stato sorpreso alla guida di un ciclomotore Aprilia Scarabeo privo della patente di guida perchè mai conseguita;
E. C. D., 24enne rumeno, bracciante agricolo, incensurato, ritenuto responsabile di aver venduto un ciclomotore Aprilia Scarabeo ad altro connazionale, nonostante fosse sottoposto a sequestro per mancanza della copertura assicurativa;
M. M. F., 22enne somalo disoccupato, incensurato, poichè è stato sorpreso, nel corso di un posto di controllo, privo della patente di guida perchè mai conseguita, in sella ad un motociclo Suzuki mancante della copertura assicurativa.
A Chiaramonte Gulfi:
A. I., 26enne rumeno, bracciante agricolo, incensurato, poichè, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di nr. 1 stereo, nr. 1 pc, nr. 1 orologio, nr. 1 cesoia, nr. 3 canne da pesca e nr. 1 motosega, oggetto di furti denunciati in data 29.09.2014 e 03.10 2014 presso la Stazione Carabinieri di Chiaramonte Gulfi. La refurtiva, previo riconoscimento, è stata restituita ai legittimi ai quali era stata sottratta illegalmente.
A Scoglitti:
S. I., 40enne rumeno, bracciante agricolo, incensurato, poiché, nel corso di un controllo stradale, è stato sorpreso alla guida di un ciclomotore Kimco People 50, privo della patente di guida perchè mai conseguita. Dagli accertamenti alla Banca Dati delle FF.PP. il ciclomotore è risultato oggetto di furto denunciato il 16.12.2013 presso il Commissariato di P.S. di Vittoria: il mezzo è stato restituito alla legittima proprietaria;
S. G., 38enne rumeno, bracciante agricolo, incensurato, poiché è stato colto alla guida di un ciclomotore Kimco People 50, privo della patente di guida perchè mai conseguita. Dagli accertamenti alla Banca Dati delle FF.PP. il ciclomotore è risultato oggetto di furto denunciato il 20.02.2014 presso il Commissariato di P.S. di Vittoria, ed è stato così riconsegnato al proprietario.
A Vittoria:
S. A., 27enne pregiudicato vittoriese, sottoposto agli arresti domiciliari, che è stato controllato da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile mentre si intratteneva, senza autorizzazione, con un altro pregiudicato;
R. M., 25enne catanese, calciatore, poichè sorpreso alla guida di un’Audi Q5 stato di ebbrezza alcolica;
I. G., 31enne vittoriese, venditore ambulante, pregiudicato, che è stato alla guida di una Fiat Punto privo della patente di guida perchè mai conseguita.
Inoltre, durante il medesimo servizio, venivano segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa, con contestuale sequestro della droga rinvenuta:
G. G., 46enne acatese che, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 1 grammo di sostanza stupefacente del tipo hashish;
D. S. M., 20enne vittoriese, poiché, durante una perquisizione veicolare, è stato rinvenuto 1,5 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish.
Gli stessi dovranno rispondere, ognuno per la parte di competenza, dei reati di lesioni personali aggravate, ricettazione, inosservanza di provvedimenti di Autorità, guida senza patente, mancanza della copertura assicurativa e guida in stato di ebbrezza alcolica.
Con l’attività messa in campo nel fine settimana appena trascorso, salgono così a 53 le persone tratte in arresto nel 2014 dai Carabinieri della Compagnia di Vittoria, intensamente impegnati nell’ambito del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, specie tra i giovani. Analoghi controlli, da parte dell’Arma, proseguiranno nei prossimi giorni in tutta la provincia di Ragusa.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles