Reteiblea

Ragusa Attiva 5 Stelle: “I rifiuti sono ancora un problema. Zanotto si muova!”

Ragusa Attiva 5 Stelle: “I rifiuti sono ancora un problema. Zanotto si muova!”
ottobre 09
13:12 2014

I cittadini ricordano BENE e non dimenticano: sei mesi fa, dopo l’estromissione dell’assessore all’ambiente, il Sindaco Piccitto dichiarò che ci sarebbe stata una tempestiva accelerazione nella gestione dei rifiuti. Purtroppo, ahinoi, rileviamo, nostro malgrado, che tale infausta scelta ha generato un visibile rallentamento della gestione suddetta. Conseguenza: le condizioni della città sono drasticamente peggiorate e, per completare il quadro, le tensioni all’interno del personale della ditta Busso hanno raggiunto dei livelli non più tollerabili.
Scontri fisici tra dipendenti, sospensioni dal lavoro di decine di lavoratori.
Tali sospensioni, è proprio il caso di denunciarlo, generate dalla non appartenenza a sigle sindacali vicine alla proprietà. Dinanzi a questa grave situazione registriamo il mancato intervento dell’Amministrazione Comunale al fine di ristabilire serenità, soprattutto negli ambienti di lavoro.
Il servizio di raccolta rifiuti e spazzamento delle strade peggiora giorno dopo giorno; dato senza precedenti mai visti e, come se non bastasse, il Comune non riesce a verificare la reale qualità del servizio che la ditta produce e, conseguentemente, non interviene tramite atti sanzionatori a fronte di palese inadempienza contrattuale. La discarica esaurirà la capacità di abbancamento e raccolta entro fine anno. Non si sta rimediando, ad esempio, ponendo in essere iniziative quali: l’innalzamento delle “sponde laterali della discarica” che permetterebbero un aumento rilevante, in metri cubi, della capienza della discarica. E’ dal mese di gennaio 2014 che era noto come risolvere il problema da un punto di vista ingegneristico.
Le sole cose realizzate sono state quelle pensate e progettate dall’allora “Base del Meetup di Ragusa” e rese attuative dall’ex assessore Conti, quali:

1. la raccolta porta a porta degli abiti usati
2. l’attivazione della bilancia pesa rifiuti tramite la quale sarà possibile ridurre la TARI
3. l’aggiudicazione della gara per la progettazione del nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta; tramite tale gara sarà possibile effettuare l’applicazione di una tariffazione puntuale.

Ciò nonostante, anche per tali soluzioni progettuali, emergono errori e criticità che un “tecnico esperto” avrebbe evitato:

1. Presso il Centro Comunale di Raccolta i rifiuti differenziati, consegnati dai cittadini perfettamente puliti, vengono mischiati con quelli provenienti dai cassonetti della Raccolta Differenziata pieni di impurità; conseguenza: perdita delle caratteristiche di prima fascia e quindi venir pagati con un prezzo minore dal CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi);
2. Le informazioni sugli orari di apertura del Centro Comunale di Raccolta sono errati, così come alcune informazioni relative al ritiro degli abiti usati. Tali accadimenti generano nei Cittadini confusione e disaffezione.

Tra un anno tutto dovrebbe migliorare drasticamente a causa dell’aggiudicazione della gara d’appalto dei “sette anni”; ma in attesa che arrivi una ditta per la gestione dei rifiuti, degna di questo nome, è assolutamente necessario gestire l’attuale servizio a “regola d’arte”. Pertanto è necessario nominare, per il tempo rimanente della gestione Busso, un nuovo Direttore per l’Esecuzione del Contratto che sostituisca l’attuale D.E.C. ; tale figura è destinata a verificare realmente la qualità del servizio di Raccolta Rifiuti e ad infliggere sanzioni a fronte di inadempienze conclamate. Ne elenchiamo alcune:

1. Frequenza e qualità della pulizia delle strade
2. Frequenza e qualità della pulizia delle spiagge
3. Lavaggio dei cassonetti
4. Sostituzione dei cassonetti rotti
5. Ritiro immediato delle erbe sfalciate (oggi rimangono in uno stato di abbandono)
6. Comunicazione e informazione da fornire ai cittadini in merito alla raccolta differenziata carente.
7. Controllo dei parchi automezzi e del personale operativo; tutto ciò per evitare che automezzi e
personale addetti alla Raccolta Rifiuti del Comune di Ragusa, pagati dai ragusani, possano
essere utilizzati in altri comuni.

Noi di RagusAttiva invitiamo caldamente l’Amministrazione Comunale a esercitare sino in fondo il suo ruolo di Amministratore e Controllore della “Res Publica” .
I Cittadini Ragusani attendono fiduciosi in quanto, tramite la scorsa tornata elettorale, hanno dato piena fiducia e non vorrebbero essere smentiti dai fatti dei quali in questi giorni sono spettatori.

About Author

Redazione

Redazione

Related Articles